Il ritorno della F1 a Imola, la grande attesa: subito esauriti i biglietti per la Rivazza

I dati di prevendita lo sanciscono in maniera inequivocabile: la Tribuna H (Rivazza) è andata esaurita in poche ore e altrettanto velocemente si stanno esaurendo gli altri settori delle Tribune più ambite

L’evento clou della stagione dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari, grazie all’apertura al pubblico regolamentato, non poteva non scatenare la voglia di essere presenti per i tantissimi appassionati della Formula 1. E così, dopo neanche una giornata di apertura della biglietteria, con i tagliandi disponibili on line sul sito Ticketone.it, sono già andati esauriti alcuni settori a tempo record, segnale inequivocabile di quanto il Formula 1 Emirates GP dell’Emilia Romagna fosse un evento atteso e di quanto stia calamitando l’attenzione degli appassionati di Formula 1.

Grazie all’Ordinanza della Regione Emilia – Romagna numero 175 del 18 settembre 2020, che ha autorizzato un pubblico di 13.147 persone sia per la giornata del sabato che per quella della domenica, Imola è tornata a vivere e a dimostrare che, con intelligenza e gestione in massima sicurezza, è possibile partecipare all’evento dell’anno, il "ritorno della Formula 1 a Imola". I dati di prevendita lo sanciscono in maniera inequivocabile: la Tribuna H (Rivazza) è andata esaurita in poche ore e altrettanto velocemente si stanno esaurendo gli altri settori delle Tribune più ambite. I biglietti sono acquistabili al seguente link (https://www.ticketone.it/artist/formula-1-gran-premio-dell-emilia-romagna/) e che tutte le informazioni sono disponibili sul sito e sulle pagine social ufficiali dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenta Uberto Selvatico Estense, presidente Formula Imola: "Il dato di questo inizio della prevendita è davvero un segnale emozionante. Ciò dimostra come gli appassionati, rassicurati da un sistema di gestione del pubblico già collaudato a Misano ed al Mugello con risultati molto positivi in termini di sicurezza, non vedevano l’ora di tornare sugli spalti delle tribune dell’Autodromo. Si dovranno ovviamente rispettare il distanziamento sociale sia nelle fasi di accesso che di deflusso, ma ciò sarà possibile mediante l’utilizzo di parcheggi dedicati ad ogni tribuna. Il Covid ci può piegare ma non spezzare, la pandemia ha solo tenuto sopito questa grande passione ed ora la possibilità di vivere le emozioni dal vivo si rivela un’occasione unica e da non perdere per i fans. Stiamo dimostrando al Circus della Formula 1 che la risposta della Motor Valley è davvero straordinaria in termini di passione, fantasia e colore, pur nel rispetto delle regole, e con queste basi sono sicuro che la nostra candidatura per rientrare nel calendario del futuro come Gran Premio classico prenderà davvero piede".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento