Un workshop su "Fiumi Uniti e Terre del Lamone - Mosaico di acqua e natura"

Il workshop si svolgerà nell'ambito della manifestazione "Ravenna 2019: Fare i conti con l'Ambiente"

Nell'ambito della manifestazione "Ravenna 2019: Fare i conti con l'Ambiente", mercoledì 8 maggio dalle 15.30 alle 18 nella sala 8 di palazzo Rasponi - sala ex IAT (piano terra), si terrà il workshop dal titolo "Fiumi Uniti e Terre del Lamone - Mosaico di acqua e natura".

Ravenna, per la sua posizione biogeografica, nasce come città sull’acqua, circondata da corsi e specchi d’acqua che ne caratterizzano la storia ecologica e culturale. Con il trascorrere del tempo e l’opera dell’uomo, questa impronta originaria si è affievolita e l’attenzione si è concentrata verso il mare. I corsi d’acqua che avvolgono la città, il Lamone a nord, Ronco e Montone convergenti nei Fiumi Uniti a sud, sono passati un po’ in secondo piano. Negli ultimi anni si è operato per contrastare la tendenza a considerarli alla stregua di canali di deflusso verso il mare, e si è avviato un ripensamento del fiume come risorsa antica, capace di recuperare valori estetici, benessere e ricchezza racchiusi nel patrimonio ambientale, territoriale e culturale che ebbe origine sulle sue rive.

Si sono affermati due progetti, in particolare, per la loro capacità di suscitare interessi diffusi e coinvolgere i cittadini. Lamone Bene Comune, ideato e condotto nel contesto dell’Ecomuseo di Villanova di Bagnacavallo, si è sviluppato lungo tutta la direttrice del corpo idrico, che nasce in Toscana e sfocia nei pressi di Marina Romea, coinvolgendo tutte le comunità insediate lungo il proprio corso. Fiumi Uniti Per Tutti, concepito e sviluppato come Laboratorio Urbano dal CEAS di Ravenna, ha stimolato idee e progetti condivisi per la realizzazione di un parco urbano diffuso, luogo di fruizione turistica di paesaggi urbani, rurali e naturalistici di elevata qualità. Due tessere, nuclei fondanti di un mosaico composto di acqua e natura, che dalla Città di Ravenna aspirano ad aggregare altre tessere per comporre un più vasto mosaico di spazi ed occasioni per valorizzare luoghi dell’entroterra romagnolo.

Il programma del workshop: alle 15.30 la registrazione dei partecipanti; alle 16 Comune Marradi (Toscana): Tommaso Triberti; alle16:15 Regione Emilia-Romagna – Anna Maria Mele: Osservatorio paesaggio e Vittoria Montaletti: Contratti di Fiume; alle 16:45 Consorzio Bonifica della Romagna: Laura Prometti; alle 17 esperienze del territorio: per il progetto Lamone Bene Comune: Maria Rosa Bagnari; per il progetto Fiumi Uniti per tutti: Luana Gasparini; alle 17.30 La voce degli stakeholders Trail Romagna – Ciro Costa; alle 17.45 conclusioni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento