Cronaca

Avvocato con la pistola all'ingresso del tribunale, il caso al vaglio dell'Ordine

L'Ordine degli Avvocata valuterà la posizione del legale che è stato bloccato ai tornelli, appena installati in tribunale, con una pistola con sé. Lo fa sapere in una nota

L'Ordine degli Avvocata valuterà la posizione del legale che è stato bloccato ai tornelli, appena installati in tribunale, con una pistola con sé. Lo fa sapere in una nota, dopo che il caso è venuto alla luce. Recentemente il Tribunale di Ravenna ha innalzato il sui livello di sicurezza con varchi dorati di metal detector. E' proprio in questo passaggio che è stato fermato un avvocato che, in assenza del controllo, sarebbe entrato in tribunale con la pistola.

Il legale si è giustificato spiegando di non sapere che non era consentito. L'arma è risultata regolarmente detenuta e l'avvocato munito di porto d'armi. Il caso – spiega una nota- sarà ora valutato dall'Ordine degli Avvocati nella riunione di venerdì: “In quella sede e con tempestività saranno valutare le implicazioni giuridiche e disciplinari dell'accaduto”. Quindi pieno sostegno alla scelta di rafforzare le maglie della sicurezza: “E' ovvio che l'Avvocatura, già duramente colpita al proprio interno da brutali episodi di violenza all'interno dei Palazzi di Giustizia ritiene che presidi di sicurezza per tutti gli operatori di giustizia debbano essere mantenuti al più alto livello possibile e a tal fine conferma collaborazione con le autorità preposte all'ordine”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocato con la pistola all'ingresso del tribunale, il caso al vaglio dell'Ordine

RavennaToday è in caricamento