Calci e pugni per una manciata di euro: arrestato

Ha aggredito con calci e pugni un connazionale, per poi rapinarlo di una modica somma di denaro. Un marocchino di 35 anni è stato arrestato nel cuore della nottata tra giovedì e venerdì

Ha aggredito con calci e pugni un connazionale, per poi rapinarlo di una modica somma di denaro. Un marocchino di 35 anni è stato arrestato nel cuore della nottata tra giovedì e venerdì dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Lugo. L'extracomunitario è stato bloccato dai militari dopo aver tentato di far perdere le proprie tracce. Venerdì mattina è comparso davanti al tribunale di Ravenna per il processo per direttissima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Conselice i carabinieri hanno denunciato per ricettazione un ventenne marocchino, trovato con un Iphone rubato la scorsa estata ad una giovane turista a Bellaria Igea Marina. Stessa accusa per un romeno di 35 anni e per una 40enne italiana, trovati con quattro cellullari di ultima generazione rubati da un negozio di Lugo. Nella circostanza del furto, gli autori, fingendosi clienti e distraendo il titolare, si erano impossessati degli apparecchi. Parte della refurtiva è stata recuperata e sequestrata per la successiva restituzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

Torna su
RavennaToday è in caricamento