menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cento piccoli studenti con l'Anpi in ricordo delle vittime delle mafie

L’iniziativa fa parte del progetto Cittadinanza, Costituzione e Legalità promosso da Anpi Bagnacavallo con il patrocinio del Comune

Nella mattinata di giovedì 21 marzo l’Anpi di Bagnacavallo accompagnerà cento bambini dell’Istituto comprensivo Berti alla manifestazione Passaggio a Nordest - Orizzonti di giustizia sociale promossa da Libera a Ravenna in occasione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

L’iniziativa fa parte del progetto Cittadinanza, Costituzione e Legalità promosso da Anpi Bagnacavallo con il patrocinio del Comune, che vede coinvolte venti classi dell’Istituto Berti tra elementari e medie di Bagnacavallo e Villanova. Gli alunni all’inizio del mese di marzo hanno incontrato la scrittrice Anna Sarfatti, che ha parlato loro dell’importanza della diffusione della cultura dei diritti e della promozione del senso di cittadinanza. Dopo questo incontro, ogni classe ha “adottato” una vittima di mafia e sta lavorando sulla sua storia. L’idea è che ne nascano venti racconti entro la fine dell’anno scolastico. Le spese di trasporto saranno offerte dall’Anpi e la giovane delegazione bagnacavallese porterà con sé alla manifestazione i palloncini “Per la Pace” realizzati in collaborazione con Aido e Avis in occasione della Liberazione di Bagnacavallo. All’iniziativa di Libera parteciperà anche il sindaco di Bagnacavallo Eleonora Proni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento