Come evitare le truffe: il decalogo dei carabinieri

Con la stagione estiva continua la campagna di sensibilizzazione sui reati commessi ai danni dei soggetti piu' vulnerabili, avviata da tempo dal Comando Provinciale Carabinieri

Con la stagione estiva continua la campagna di sensibilizzazione sui reati commessi ai danni dei soggetti piu’ vulnerabili, avviata da tempo dal Comando Provinciale Carabinieri di Ravenna per aiutare i cittadini a non cadere vittime di raggiri e truffe. E’ fondamentale in caso di qualsiasi sospetto informare, immediatamente  le Forze dell’Ordine all’utenza 112.

Questo il decalogo dei carabinieri:

Evitare di fare accedere in casa sconosciuti, specie se si è da soli, verificando in ogni caso l’identità, anche se si qualificano per sedicenti “Carabinieri”, “Postini”, operatori dell’ “Enel” “Gas” “Agenzie telefoniche”;

Non rivelare mai la presenza in casa di denaro o gioielli di cui con vari pretesti viene chiesta l’esibizione, solitamente con la scusa di controllarli ovvero di  preservarli da ipotetici pericoli di inquinamento o radioattività;

Diffidare assolutamente di telefonate da parte di presunti  “Carabinieri /Avvocati”, che chiedono denaro per rimettere in libertà un congiunto a seguito di incidente stradale o di fermo, preannunciando l’ arrivo di un collaboratore a casa  per prelevare il denaro;

In caso di necessità di prelievi  o ritiri di denaro presso  banche o uffici postali, è preferibile farsi accompagnare da un familiare,  evitando assolutamente di  dare ascolto a sconosciuti, anche se  cordiali e ben vestiti, che asseriscono essere amici o conoscenti;

In bicicletta non riporre  la borsa nel cestello portaoggetti;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Se qualcuno vi ferma asserendo di avere subito danni dal vostro veicolo “truffa dello specchietto”, non accettate di liquidare il danno con denaro contante, ma richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento