Confermato il piano delle farmacie comunali di Cervia

Viene confermata anche per il biennio 2020-22 la pianta organica previgente delle farmacie del Comune di Cervia, composta di 8 sedi farmaceutiche distribuite sul territorio comunale

Viene confermata anche per il biennio 2020-22 la pianta organica previgente delle farmacie del Comune di Cervia, composta di 8 sedi farmaceutiche distribuite sul territorio comunale. Entro il mese di dicembre di ogni anno pari, in base alle rilevazioni della popolazione residente nel comune, pubblicate dall'Istituto nazionale di statistica, il numero di farmacie per ciascun comune viene sottoposto a revisione al fine di assicurare un'equa distribuzione sul territorio e una adeguata accessibilità al servizio farmaceutico da parte di tutti i cittadini compresi coloro che risiedono in aree scarsamente abitate.

A seguito del controllo dei parametri indicati dalla legge non si sono riscontrati sostanziali mutamenti nel numero e nella ubicazione della popolazione residente, pertanto il Comune ha proposto di confermare per il biennio 2020-2022 la previgente Pianta Organica che include le 8 farmacie attive. Oltre alle farmacie con sede a Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata, le farmacie si trovano sul territorio di Pisignano,Castiglione,Montaletto-Villa inferno. La proposta, corredata dal parere positivo dell’Ordine dei Farmacisti della provincia di Ravenna è stata sottoposta ed approvata dall’Azienda USL di Ravenna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Critiche sui social all'attrice lughese scelta da Gucci

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Ci mette 'Anema e core' e apre una pizzeria napoletana: "E' la mia passione da sempre"

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento