Il Coronavirus ferma il traffico: a marzo le sanzioni stradali calano fino al 69 per cento

I dati raccolti dalle dai sistemi di controllo della Polizia locale di Ravenna segnano una netta diminuzione rispetto al marzo dell'anno scorso. Calano vertiginosamente anche gli incidenti

Le misure imposte da Governo e Regione per il contenimento del Coronavirus portano risultati positivi: la maggior parte dei ravennati rispetta l'obbligo di restare a casa. E questo lo si può dedurre dalla diminuzione del traffico veicolare cittadino. Dopo i dati regionali che già avevano messo in risalto il calo dei transiti su autostrade, tangenziali e sulla viabilità ordinaria dell'Emilia Romagna, arrivano le prime stime anche per quanto riguarda il territorio ravennate.

Infatti, grazie ai dati sulle infrazioni del codice della strada registrati dai sistemi di controllo della Polizia locale di Ravenna, si evince una netta diminuzione del traffico sulle strade di Ravenna rispetto allo scorso anno. Facendo un confronto con i dati del 2019, nel mese di marzo 2020 le sanzioni rilevate tramite autovelox del 69%, mentre le due postazioni Sirio Red (che controllano i passaggi dei veicoli con il semaforo rosso) segnano una diminuzione del 63% delle infrazioni rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. 

Ecco i dati nel dettaglio:

  • Autovelox marzo 2019: 4453 verbali
  • Autovelox marzo 2020: 1380 verbali
  • Semafori rossi 2019: 359 verbali
  • Semafori rossi 2020: 130 verbali

"Pur tenendo conto dell'intero periodo, e quindi della prima parte di marzo in cui i veicoli continuavano a circolare senza particolari limitazioni, la dimunuzione del traffico sul territorio ravennate appare evidente", commenta Andrea Giacomini comandante della Polizia Locale di Ravenna. Come era logico aspettarsi le misure restrittive portano risultati importanti sul traffico locale. Un dato che viene avvalorato anche dalle infrazioni registrate dal sistema Sirio Ztl, relativo alla zona a traffico limitato del centro storico ravennate.
Tenendo conto del periodo compreso fra il 1° marzo e il 20 marzo si nota una diminuzione del 69,3% delle sanzioni comminate agli automobilisti, pssando dai 927 verbali del 2019 ai 284 del 2020.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il dato regionale

Già l’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale dell’Emilia-Romagna aveva fornito dati interessanti per quanto riguardava il traffico e gli incidenti in Regione nel marzo di quest'anno. Rispetto al periodo fra l'11 marzo (giorno dell’inizio delle restrizioni) e il 29 marzo 2019 si era registrata una variazione del traffico pari al -90% su autostrade e tangenziali e del -75% sulla viabilità ordinaria, va detto però che tali percentuali non prendevano in considerazione i mezzi pesanti, la cui circolazione ha subito una minor diminuzione per il necessario rifornimento di merci.
Notevole infine la diminuzione degli incidenti stradali in Regione che sono passati dai 1.269 del marzo 2019 ai 127 del marzo 2020 (un calo del 90%). Infine gli incidenti stradali mortali dall’8 al 27 marzo 2019 erano stati 23, contro i 4 del medesimo periodo nel 2020 (calo dell'83%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Si tuffano in mare, vengono risucchiati dalle onde: tre vengono salvati, uno perde la vita

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

  • Alberi caduti, nubifragi e allagamenti: i temporali seminano danni

  • Alessandro Borghese gira una puntata di "4 Ristoranti" in riviera

  • Presunto ordigno bellico: divieto di accesso ad una delimitata zona di spiaggia a Marina di Ravenna

Torna su
RavennaToday è in caricamento