Dantedì: una giornata in compagnia del Sommo Poeta fra tv, social e letture in balcone

Tante iniziative in Italia e in Romagna per celebrare Dante Alighieri. I video sulla Rai, il libro pop-up dell'Inferno e il docufilm tra i monumenti ravennati

Si svolge in digitale la prima edizione del Dantedì, la giornata dedicata a Dante Alighieri istituita dal Governo nella data di mercoledì 25 marzo. Un giorno simbolico, quello del 25 marzo, nel quale gli studiosi individuano l'inizio del viaggio ultraterreno della Divina Commedia.

Un progetto che ha iniziato a prendere forma nel 2019 e che ha portato il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini a istituire una giornata nazionale per onorare il Sommo Poeta in Italia e nel mondo. Ma questo primo Dantedì finirà anche per essere una giornata nella quale restare uniti contro la paura del Coronavirus e una data per riflettere sul futuro stesso del Paese.

Insomma, tutti uniti nel nome di Dante e della cultura. E se il Dantedì non si può festeggiare nelle vie e nelle piazze si ricorre alla tecnologia per celebrare l'opera del Sommo Poeta. Sono infatti in programma varie iniziative nel corso di tutta la giornata seguendo gli hashtag ufficiali #Dantedì e #IoleggoDante.

Le iniziative nazionali

Appuntamento alle 12 di mercoledì 25 marzo, orario in cui tutti sono chiamati a leggere Dante e a riscoprire i versi della Divina Commedia. Il Ministero dell'Istruzione invita docenti e studenti a riscoprire i versi danteschi durante le lezioni a distanza, ma la richiesta è rivolta a ciascun cittadino. 

I Comitati della Società Dante Alighieri decidono invece di aprire tutti insieme le proprie finestre e balconi il 25 marzo alle 18 e leggere ad alta voce le terzine dedicate a Paolo e Francesca nel canto V dell’Inferno (vv.103/108). Un gesto colletivo volto a dimostrare il proprio amore per l’Italia e per la cultura.

Il Mibact e il Ministero dell'Istruzione insieme a scuole, musei, parchi archeologici, biblioteche, archivi e luoghi della cultura propongono sui propri account social immagini, video, opere d'arte, rare edizioni della Divina commedia per raccontare quanto la figura del Sommo Poeta nel corso dei secoli abbia segnato profondamente tutte le espressioni culturali e artistiche dell'identità italiana.

Partecipa al Dantedì anche la Rai che con l’iniziativa “Dante per un giorno” ha selezionato le lecturae Dantis interpretate dai maggiori artisti del nostro tempo che saranno programmate in pillole di 30" nelle tre reti generaliste della Rai e su Rai Play. E saranno numerose le trasmissioni nei palinsesti dedicate, curate da Rai Cultura. Nel corso della giornata di mercoledì si possono ascoltare le terzine della “Divina commedia” lette da: Vittorio Gassman, Giorgio Albertazzi, Anna Proclemer, Carmelo Bene, Roberto Benigni, un’inedita Samantha Cristoforetti e tanti altri. Raiplay inoltre propone una striscia con le pillole da vedere tutte insieme. 

Sul canale YouTube del Mibact e sul sito del Corriere della Sera viene trasmesso un filmato dedicato a Dante, realizzato appositamente per questa prima edizione del Dantedì con i preziosi contributi di Paolo Di Stefano (giornalista del Corriere della Sera e promotore della giornata dedicata a Dante), Alberto Casadei (dell'Associazione degli italianisti), Claudio Marazzini (presidente dell'Accademia della Crusca), Carlo Ossola (presidente del Comitato per le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante), del linguista e filologo prof Luca Serianni della Società Dante Alighieri, di Natascia Tonelli dell'Università di Siena e di Sebastiana Nobili dell'Università di Ravenna.

Le iniziative in Romagna

Diverse anche le iniziative organizzate da associazioni, intellettuali e appassionati romagnoli che scelgono di celebrare Dante in questa speciale giornata.

A partire dalle 12 di mercoledì inizia il tributo alla Divina Commedia da parte dei grandi attori del teatro ravennate: da Ermanna Montanari e Marco Martinelli, a Ivano Marescotti, Elena Bucci, Chiara lagani e tanti altri ancora. Una serie di brevi video-letture da seguire sui social.

Invece si può vedere sia in tv che online il video "Dantedì 2020 - L'ultimo sorriso di Beatrice" che propone la lettura dell'ultimo canto del Paradiso e la cerimonia dell'Olio svoltasi a Ravenna nel 2019.

Per tutto mercoledì è disponibile, a prezzo ridotto, il docufilm "Itinerari danteschi a Ravenna. Antichi luoghi, nuove emozioni", una sorta di visita guidata fra i luoghi danteschi della città scritta e diretta da Giacomo Banchelli e Vitaliana Pantini. Un breve viaggio alla scoperta dell'opera dantesca e dei bellissimi monumenti ravennati.

Il Museo San Domenico di Forlì propone un cortometraggio dedicato alla rappresentazione della figura di Ulisse nella Divina Commedia, dato che proprio nel Museo forlivese è allestita la grande mostra “Ulisse” ora non visitabile a causa della chiusura dei musei.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il paper engineer forlivese Massimo Missiroli ha realizzato una straordinaria versione pop-up dell’Inferno dantesco sfruttando le illustrazioni per la Commedia di Gustave Dorè.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • Schianto all'incrocio all'alba: automobilista in gravi condizioni

  • La giovane coppia dà nuova vita al luna park: "Ravviveremo Lido di Classe, mai perdere la speranza"

  • Sbaglia la manovra nello scambio di carreggiata: grave un motociclista

  • Coronavirus, muore una donna residente nel ravennate

  • Cade con la bici tra le rocce della palizzata: è in gravi condizioni

Torna su
RavennaToday è in caricamento