Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Il Comune estende la rete del gas: il metano raggiungerà 126 nuove famiglie

La delibera è stata presentata dall’assessore ai Lavori pubblici Roberto Fagnani, che ha illustrato il piano di potenziamento della rete.

Nella seduta del 6 dicembre il Consiglio comunale ha approvato il documento guida degli interventi di estensione, manutenzione e potenziamento della rete gas in alcune zone del Comune di Ravenna rientranti all’interno dell’Atem (Ambito territoriale minimo).

Hanno votato a favore 26 consiglieri (gruppi di maggioranza, Forza Italia, Lista per Ravenna, Lega nord, La Pigna, Cambierà), un astenuto (Ravenna in Comune).

È stato inoltre approvato all’unanimità un ordine del giorno collegato alla delibera (documento allegato), illustrato dal consigliere Giannantonio Mingozzi (Pri) e sottoscritto anche dai consiglieri Patrizia Strocchi, Rudy Gatta (Pd), Gianluca Rambelli (Sinistra per Ravenna), Daniele Perini (Ama Ravenna), Alberto Ancarani (Forza Italia), Samantha Gardin (Lega Nord), Raffaella Sutter (Ravenna in Comune), Maurizio Bucci (La Pigna).  

La delibera è stata presentata dall’assessore ai Lavori pubblici Roberto Fagnani, che ha illustrato il piano di potenziamento della rete del gas in alcune zone prive di metanizzazione, sottolineando che si tratta di un intervento molto importante e atteso, con la previsione dell’allacciamento alla rete di distribuzione del metano relativo ad 11 interventi, che andranno a coprire i fabbisogni energetici di 126 famiglie.

Erano 23 gli interventi proposti ma di questi ne sono stati ammessi 11 (ne restano quindi esclusi 12) soprattutto per non creare squilibri economici tra i 15 Comuni facenti parte dell’Atem (14 Comuni in provincia di Ravenna e Marradi, in provincia di Firenze).

Tuttavia - è stato spiegato e auspicato – potrebbero verificarsi delle estensioni da parte dell’aggiudicatario della gara, il quale ne ha facoltà nel caso si rivelassero sostenibili ulteriori investimenti. E sarà garantita la massima attenzione per quanto riguarda le sollecitazioni poste dall’ordine del giorno.

IL DIBATTITO - Al dibattito sono intervenuti i consiglieri Giannantonio Mingozzi (PRI), Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna), Patrizia Strocchi (PD), Marco Maiolini (Cambierà).  

Il gruppo Pri, consapevole che i criteri e l’assegnazione dei punteggi rientrano nella normativa nazionale e che non sarebbe stato possibile fare di più, ha invitato l’amministrazione ad essere attenta affinché si possano ottenere delle estensioni.

Il gruppo Lista per Ravenna ha caldeggiato la possibilità di ottenere nuovi interventi oltre quelli imposti dal bando, anche prendendo in considerazione la formula del contributo dei soggetti interessati.

Il gruppo Pd ha ribadito che la scelta delle case metanizzate è dovuta a criteri definiti in maniera inoppugnabile. Ha rappresentato la necessità di controllo sulla manutenzione delle reti affinché dopo i 12 anni di gestione vengano riconsegnate efficienti e in ordine.

Il gruppo Cambierà ha affermato di ritenere l’ampliamento della metanizzazione per 11 interventi molto importante e di aver firmato l’ordine del giorno perché punta ad ottenere di più.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune estende la rete del gas: il metano raggiungerà 126 nuove famiglie

RavennaToday è in caricamento