Cronaca

Due piloti morti nell'incidente aereo, il dolore dei colleghi: "Erano molto esperti, siamo increduli"

"Erano entrambi piloti molto esperti, uno dei due addrittura tra i migliori al mondo, conoscevano molto bene le macchine con cui volavano", spiegano tra le lacrime dalla Skydive Pull Out

Sono due piloti molto esperti le vittime del terribile incidente aereo avvenuto venerdì mattina in una zona non lontana dall'aeroporto La Spreta di Ravenna, nei pressi di via Fosso Ghiaia. Si tratta di Valerio Antonucci e Riccardo Gamberini. Uno dei due da due anni era un pilota della Skydive Pull Out, scuola di paracadutismo ravennate, l'altro un pilota proveniente da fuori che stava facendo un addestramento insieme al collega istruttore.

La testimonianza in diretta dell'incidente aereo: "Sembrava in difficoltà, ma pensavo stesse solo atterrando"

La dinamica di quanto è successo è ancora al vaglio degli inquirenti, ma quello che si sa è che l'aereo si è incendiato al suolo schiantandosi contro un muro. Per i due uomini a bordo non c'è stato nulla da fare: sono morti carbonizzati tra le fiamme. "Unito a lui ora ancora di più e vi chiedo statemi vicino - commenta su Facebook il fratello di Riccardo Gamberini, Paolo, dando la triste notizia ai conoscenti - In Dio che tutto sa".

Tra i membri della scuola di paracadutismo ravennate regna dolore e incredulità. "Erano entrambi piloti molto esperti, uno dei due (Antonucci) addrittura tra i migliori al mondo, conoscevano molto bene le macchine con cui volavano - spiegano tra le lacrime dalla Skydive Pull Out - Siamo increduli, non riusciamo a spiegarcelo. Per noi è una grandissima tragedia, abbiamo perso uno dei migliori piloti mai avuti qui a Ravenna. Eravamo fortunati ad averlo in campo, la sua scomparsa ci porta via una grande persona. Senza di lui vedremo come affrontare la situazione".

Sempre dalla scuola spiegano che il pilota-istruttore stava facendo un addestramento al collega che volava con lui: "Era un addestramento per l'abilitazione del co-pilota - precisano - Finchè le autorità non compiranno le indagini per noi è difficile capire. C'è un grande dolore in tutta la nostra scuola e in tutto il mondo del paracadutismo italiano. Credo non esistesse un pilota così apprezzato e così importante per il nostro mondo, aveva straordinarie capacità di volo, e oltre a questo a livello umano era una persona straordinaria".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due piloti morti nell'incidente aereo, il dolore dei colleghi: "Erano molto esperti, siamo increduli"

RavennaToday è in caricamento