Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Giornata maledetta per il porto: muore un marinaio a causa di un'esplosione sulla nave

Un altro grave incidente sul lavoro, anch'esso mortale, si è verificato poco prima delle 14 di giovedì, a poche ore di distanza dalla morte di Bujar Hysa

Un altro grave incidente sul lavoro, anch'esso mortale, si è verificato poco prima delle 14 di giovedì, a poche ore di distanza dalla morte di Bujar Hysa, l'operaio di 63 anni deceduto al centro servizi della Marcegaglia. Il dramma si è consumato sempre in ambito portuale, ma su una nave che si trovava a 7 miglia nautiche dal porto di Ravenna. L'incidente, sulla Argo I, battente bandiera panamense, ha coinvolto un marinaio di 44 anni vittima di un incidente all'interno della sala macchine. Sul posto si è portata la motovedetta veloce della Capitaneria di Porto con il personale del 118 e il medico a bordo. All'arrivo dei soccorsi il ferito era ancora vivo e cosciente, ma un rapido peggioramento delle sue condizioni ha portato al decesso sulla stessa nave. La Capitaneria di Porto ha avviato lunghe attività sulla nave per ricostruire la dinamica del decesso, che ha riguardato il capo macchine della nave, un egiziano di 44 anni. Dai primi accertamenti effettuati, pare che l'incidente sia avvenuto nella sala macchine della nave, dove il lavoratore marittimo sarebbe rimasto vittima dell’esplosione di un tubo.

Ulteriiori informazioni in seguito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata maledetta per il porto: muore un marinaio a causa di un'esplosione sulla nave

RavennaToday è in caricamento