rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Sorpassi e passaggio col rosso, scatta l'inseguimento: l'auto era rubata

Lunedì si è celebrato il processo per direttissima. Il giudice, dopo aver convalidato l'arresto, visti i recenti analoghi precedenti ha disposto la custodia cautelare in carcere

La Polizia Municipale di Ravenna ha arrestato domenica un 43enne campano, già noto alle forze dell'ordine, per resistenza a pubblico ufficiale. Nello specifico una pattuglia in transito in via Sant'Alberto ha notato un'auto sopraggiungere nel senso opposto di marcia superando la colonna di veicoli fermi al semaforo e proseguire, nonostante il rosso, ad alta velocità, in direzione via Teodora. Considerate le infrazioni alle quali avevano appena assistito, gli agenti si sono posti all'inseguimento dell'auto finché il conducente, vistosi ormai "braccato", ha deciso di fermare bruscamente il veicolo, lasciandolo a bordo strada col motore acceso, tentando di allontanarsi a piedi verso il campo adiacente in direzione via Fosso Miglio.

A questo punto il personale in divisa, dopo aver estratto le chiavi dal cruscotto, hanno cercato di raggiungerlo, intimandogli più volte di fermarsi. L'individuo ha opposto resistenza, ma è stato bloccato. Dagli accertamenti è emerso che l'auto da lui condotta era stata rubata il giorno prima a Cesenatico. Il 43enne è stato quindi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e per essere stato trovato a bordo di un'auto oggetto di furto, per il quale si è assunto la responsabilità. Lunedì si è celebrato il processo per direttissima. Il giudice, dopo aver convalidato l'arresto, visti i recenti analoghi precedenti, ha disposto la custodia cautelare in carcere in attesa dell'udienza rinviata al prossimo 25 settembre.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpassi e passaggio col rosso, scatta l'inseguimento: l'auto era rubata

RavennaToday è in caricamento