Passeggiata silenziosa per la sicurezza: "La cittadinanza ha vinto, è non è finita qui"

E' soddisfatto Alberto Emiliani, l'organizzatore della passeggiata silenziosa in sostegno all'azione della Polizia municipale che si è svolta giovedì sera nel cuore di Ravenna

"Non siamo mica pochi, alla faccia di quelli che hanno remato contro". E' soddisfatto Alberto Emiliani, l'organizzatore della passeggiata silenziosa in sostegno all'azione della Polizia municipale partita dai social che si è svolta giovedì sera nel cuore di Ravenna e che a visto la partecipazione di circa 200 persone. "C'erano seri dubbi sulla riuscita del progetto, invece abbiamo dimostrato che Ravenna è questa, siamo cittadini che non blaterano, ma "fanno", a differenza di chi dovrebbe fare e invece sa solo parlare. Alla nostra passeggiata si sono agganciati anche stranieri e turisti, è stata una grande soddisfazione". La "goccia che ha fatto traboccare il vaso" e che ha spinto i cittadini a organizzarsi è stato l'episodio, risalente a qualche giorno fa, di un venditore ambulante che ha aggredito e preso a morsi alcuni agenti di Polizia municipale.

Emiliani, attivissimo volontario sui social nel campo della sicurezza, non perde poi l'occasione per rispondere a "quelli che hanno remato contro l'iniziativa", nelle parole dello stesso, come il capogruppo della lista civica la Pigna Veronica Verlicchi, che su Facebook ha commentato l'evento. "Fermo restando la libertà di espressione, trovo che le manifestazioni siano inutili, salvo rari casi - scrive la Verlicchi - Sono strumenti di propaganda inconsapevoli (ma più spesso consapevoli) in mano a questa o quella parte politica. Il "sostegno alle forze dell'ordine" non nasce all'improvviso grazie a qualche metro percorso a piedi: piuttosto, l'applicazione quotidiano del senso civico (quello che ormai abbiamo perso, chi più chi meno), l'insegnamento ai nostri figli e nipoti che le regole vanno rispettate e quando sono imperfette é nostro dovere compiere tutte le azioni necessarie per migliorarle, possono essere un sostegno efficace e sensato. No, non é una banalità, non é demagogia. É la pura realtà. Tutto il resto é noia, o peggio ancora moda". "Abbiamo dimostrato che esiste ancora una coscienza in questa città - risponde Emiliani - Non è finita qui: ne faremo altre di queste passeggiate silenziose. Alla fine abbiamo stappato sei bottiglie per festeggiare: la cittadinanza ha vinto, voi (riferendosi ai contestatori, ndr) avete perso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento