rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca

Brusca ondata di freddo in arrivo: il Comune mette a punto il piano antineve

Il brusco cambiamento atmosferico sarà preceduto da una perturbazione atlantica, con piogge e nevicate sui rilievi

Il caldo eccezionale delle ultime ore, con le temperature impennate oltre i 15°C per le forte raffiche di garbino, ha le ore contante. Nel fine settimana è attesa un'irruzione di aria fredda dal Nord Europa, che determinerà un autentico tracollo delle temperature. Venerdì sera non si escludono locali rovesci, che potranno assumere anche carattere nevoso. Il brusco cambiamento atmosferico sarà preceduto da una perturbazione atlantica, con piogge e nevicate sui rilievi. Ravenna non si vuol far cogliere impreparata all'arrivo del gelo: martedì pomeriggio la giunta si è riunita per "una messa a punto" dei piani antineve e antigelo. Sulla questione prende la parola il sindaco Fabrizio Matteucci: "I cittadini possono leggere il piano antineve nel sito del Comune di Ravenna cliccando l'area tematica Ambiente, Territorio e Mobilità. Alla sezione Mobilità si trova la sezione "Cosa fare se nevica: il piano del Comune di Ravenna per affrontare i disagi della neve e del gelo".

Il sindaco annuncia di aver scritto "una lettera al mondo della scuola per ricordare nuovamente le modalità operative utili a tutti nel caso  che nelle prossime settimane io decida un Ordinanza di sospensione temporanea delle lezioni e dell'attività didattica". Due le possibili misure che l'amministrazione potrebbe adottare a seconda delle condizioni climatiche. Con la formulazione “il sindaco ordina l’interruzione delle attività didattiche”, spiega Matteucci, "si interviene esclusivamente in merito alla sospensione delle lezioni, evitando così la circolazione di mezzi pubblici o privati atti al trasporto degli studenti (ciò costituisce il maggior fattore di rischio soprattutto in caso di nevicate o altri gravi fenomeni atmosferici)". Aggiunge il primo cittadino: "Tale provvedimento non implica la chiusura fisica delle scuole, la cui gestione del personale (docente e Ata) è di esclusiva responsabilità della Dirigenza scolastica. In tal modo i plessi possono rimanere aperti e funzionanti anche senza la presenza degli studenti. L’ordine di chiusura delle scuole, misura che in 9 anni non ho mai dovuto adottare, comporta la chiusura fisica dei plessi (potrebbe rendersi necessaria anche la chiusura di altri uffici pubblici) ed è una misura diversa, che mette in capo a me ogni decisione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brusca ondata di freddo in arrivo: il Comune mette a punto il piano antineve

RavennaToday è in caricamento