Piscina comunale: "Subito una decisione su piano vasche e gestione dell'impianto"

E' quanto sostiene la capogruppo della Pigna Veronica Verlicchi, che torna a insistere sul tema molto discusso negli ultimi mesi

"L'Amministrazione de Pascale continua a perdere tempo prezioso sulla questione della piscina comunale". E' quanto sostiene la capogruppo della Pigna Veronica Verlicchi, che torna a insistere sul tema molto discusso negli ultimi mesi. "A poco più di tre mesi dalla scadenza del contratto quindicennale per la gestione non è ancora stato deciso nulla nemmeno per quel che riguarda il piano di utilizzo delle corsie da parte delle società di nuoto per la prossima stagione sportiva, che inizierà tra poche settimane - spiega la consigliera d'opposizione - Per non parlare del famoso bando per la nuova gestione dell'impianto. L'incertezza sul futuro della piscina genera grandi preoccupazioni in tutti i soggetti coinvolti. A inizio agosto ho provveduto ad inoltrare all’assessore allo Sport Roberto Fagnani una lettera nella quale, facendomi portavoce delle preoccupazioni di alcune società di nuoto, esprimevo forti perplessità sulla bozza di utilizzo del piano vasche elaborato dal Dirigente dell'ufficio sport, per l'imminente stagione sportiva. Tale bozza, infatti, sconvolge le logiche che fino a oggi avevano guidato l'assegnazione delle corsie creando forti disagi ad alcune società e favorendone altre. Pertanto, ho chiesto all'assessore di modificare il piano vasche al fine di procedere ad una divisione equa delle corsie stesse. Ad oggi, però, non abbiamo ricevuto alcun riscontro. Faccio quindi appello all'assessore perché convochi al più presto tutte le parti in causa e definisca insieme a loro un nuovo piano vasche che abbia come priorità le esigenze delle società sportive".

Per quanto riguarda il futuro della gestione della piscina, poi, già a fine marzo 2018 la Pigna aveva avanzato la proposta di procedere con un “project financing” che garantisse la pronta esecuzione dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria. Proposta che poi, a distanza di qualche mese, ha trovato l’accoglimento da parte dell’assessore Fagnani. "Sempre su nostra richiesta è stata convocata una seduta della commissione consiliare sport per discutere del progetto di project financing. Seduta, peraltro, aggiornata un mese dopo - continua Verlicchi - Ma dopo due sedute, durante le quali non è stato presentato nulla in merito, Fagnani ha promesso di concludere l'istruttoria del progetto per la fine del mese di agosto. Anche questo termine è passato, ma a oggi nulla è stato presentato per la valutazione da parte della commissione consiliare sport. Invito l’assessore a presentare il progetto sul futuro della piscina comunale alla competente commissione consiliare entro metà settembre. Gli utilizzatori della piscina non possono essere lasciati ancora nell’incertezza, hanno bisogno di risposte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Incidente sulla statale Adriatica: camion esce di strada e si ribalta

  • "Ravenna finirà sott'acqua entro il 2100": e con lei Venezia e Ferrara

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

Torna su
RavennaToday è in caricamento