rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Cervia

Cervia, dieci neo laureati a contatto diretto col mondo del lavoro: tirocinio in Comune

L’obiettivo è quello di facilitare il contatto diretto con il mondo del lavoro, pur non costituendo un rapporto di lavoro, favorire l’acquisizione di competenze professionali e facilitare il percorso di transizione tra scuola e lavoro.

Sono dieci i giovani neo laureati in tirocinio formativo al Comune di Cervia. Si tratta di un'opportunità riservata ai giovani entro dodici mesi dal conseguimento del titolo di studio, ha una durata massima di sei mesi e prevede una indennità mensile minima di 450 euro. L’obiettivo è quello di facilitare il contatto diretto con il mondo del lavoro, pur non costituendo un rapporto di lavoro, favorire l’acquisizione di competenze professionali e facilitare il percorso di transizione tra scuola e lavoro.

Dopo un’indagine interna per raccogliere i bisogni ed evidenziare le disponibilità dei servizi ad ospitare giovani laureati, l’amministrazione ha presentato diverse proposte di tirocinio tramite l’Università, raccogliendo molte candidature.  I giovani neolaureati sono ingegneri, architetti, laureati in giurisprudenza o in economia e sono distribuiti in tutti i settori dell’amministrazione, per affiancare gli operatori in servizio, sotto la supervisione di un tutor aziendale.

I contenuti e le modalità di partecipazione al tirocinio sono definite da un apposito documento di progetto concordato tra un referente dell’Università e il comune, a seguito di una convenzione. La normativa regionale che regola i tirocini formativi prevede obbligatoriamente un sistema di valutazione dell’attività svolta, ai fini del rilascio di un attestato di certificazione delle competenze spendibile nel mondo del lavoro.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervia, dieci neo laureati a contatto diretto col mondo del lavoro: tirocinio in Comune

RavennaToday è in caricamento