Cronaca Conselice

“Waving carpet”, una nuova chiamata per artisti al Dart di Lavezzola

Come lo scorso anno, tutti posso partecipare, purché maggiorenni: artisti singoli o collettivi da tutto il mondo

Dopo il CRACovid(a) works and projects – una call a cui hanno partecipato oltre 100 artisti provenienti da Italia, Stati Uniti, Cina, Germania, Grecia, Inghilterra, Francia, Romania, Argentina, India, Russia, Ucraina, Indonesia, Israele  – C.R.A.C. (Centro Ricerca in Romagna Arte Contemporanea), D.A.R.T. di Villa Verlicchi e l'Amministrazione Comunale di Conselice ci riprovano, da marzo a maggio, con Waving Carpet!.

Questa nuova chiamata degli artisti non vuole solo “smuovere le energie vitali dei nostri corpi limitati dal pochissimo contatto umano dovuto alla pandemia in corso – sottolinea Rosa Banzi, presidente di Crac ed animatrice di DART, il Centro culturale di Villa Verlicchi a Lavezzola – ma parte da una immagine rappresentativa di un sentire comune al mondo della cultura e dell’arte e dall’esigenza di proseguire con i palinsesti artistici, nonostante i tempi di pandemia, per lanciare segnali colti dal vissuto contemporaneo e offrire una visione positiva e diversa”.

Da qui nasce Waving Carpet: il tappeto che vola, come ci viene insegnato dalla lingua araba dove il tappeto e la farfalla hanno una comune radice, non solo per la fascinazione dei colori. “Da sempre – conclude Banzi, citando Cristina Campo da “Gli imperdonabili” – il tessere e l'annodare alludono di per sé alle vicende ordite per gli uomini da mani invisibili; il tappeto vola perché si trasforma in terra spirituale ed i disegni del tappeto annunciano quella terra, ritrovata nel volo spirituale”.

Come lo scorso anno, tutti posso partecipare, purché maggiorenni: artisti singoli o collettivi da tutto il mondo. I partecipanti sono invitati a presentare lavori attinenti al tema proposto entro l’11 aprile 2021. Lo staff di C.R.A.C. si riserva di selezionare 10 opere tra quelle iscritte al Concorso e successivamente le migliori 3 che saranno stampate su tela a cura dell’organizzazione per essere esposte dal balcone del centro culturale DART a Villa Verlicchi a Lavezzola, durante il 2021. Il calendario espositivo delle bandiere in esterno sarà deciso e comunicato successivamente, in relazione alla programmazione artistica annuale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Waving carpet”, una nuova chiamata per artisti al Dart di Lavezzola

RavennaToday è in caricamento