Eventi Bagnacavallo

"Terrena" sulle tracce di Dante: così la land art racconta l'esilio del Sommo Poeta

La terza edizione del festival di land art in Bassa Romagna proporrà tre opere legate a Dante e tre laboratori partecipati per coinvolgere la comunità

Iniziano i preparativi per Terrena - Tracciati di land art in Bassa Romagna. Il festival, alla sua terza edizione, sarà quest'anno dedicato a Dante Alighieri. In questi giorni si sono svolti i primi incontri propedeutici alla programmazione, con la visita in Bassa Romagna di UnconventionART, associazione culturale di Roma a cui è stata affidata la direzione artistica di quest'anno.

La terza edizione di Terrena, che si svolgerà nel periodo estivo, approfondisce le tematiche legate alla figura del Sommo Poeta e soprattutto al tema dell’esilio, inteso come accoglienza. Dante, da esule, ha prodotto la Divina Commedia; cosicché, i luoghi della Bassa Romagna rappresentano un riparo confortante dove è possibile esprimere al massimo le proprie potenzialità. La concomitanza del 700esimo anniversario della morte di Dante offre la possibilità di raccontare l’ultimo periodo della sua vita, che coincide col soggiorno nei territori dell’antica Provincia Romandiolae (la Divina Commedia fu composta negli anni di esilio in Lunigiana e Romagna), ma soprattutto di sviluppare un percorso artistico e letterario che richiama il viaggio intimo e solitario che il poeta intraprese sia nella vita che nella sua opera.

Il viaggio ultraterreno che affrontò Dante non è tema sconosciuto alla ricerca artistica della Land Art. Già negli anni Settanta l’americano Robert Smithson, considerato uno dei fondatori di questo movimento, produsse tre grandi installazioni ispirate rispettivamente a Inferno, Purgatorio e Paradiso: Spiral Jetty, Spiral Hill e Amarillo Ramp. Grazie a Terrena saranno realizzate tre opere che faranno anche da guida per la creazione di un itinerario inedito, atto a valorizzare e scoprire alcuni degli aspetti meno conosciuti della Bassa Romagna.

Oltre alle residenze di artista e all’installazione delle opere, saranno realizzati 3 laboratori partecipati, finalizzati al coinvolgimento della comunità nella produzione di ulteriori creazioni artistiche, accompagnate da eventi che ripercorreranno il tema della triade dantesca e coinvolgeranno tutti i Comuni della Bassa Romagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Terrena" sulle tracce di Dante: così la land art racconta l'esilio del Sommo Poeta

RavennaToday è in caricamento