Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Repubblicani in visita alla Rosetti: "Difendiamo imprese, lavoro ed economia"

Lunedì pomeriggio il secondo appuntamento del Partito repubblicano italiano con le imprese dell'energia, dell'impiantistica industriale e dell'offshore

Lunedì pomeriggio il secondo appuntamento del Partito repubblicano italiano con le imprese dell'energia, dell'impiantistica industriale e dell'offshore: Giannantonio Mingozzi, Guido Camprini e Cesare Cervellati, dopo una breve visita all'azienda si sono incontrati con il presidente della Rosetti spa Stefano Silvestroni, al quale hanno rivolto l'apprezzamento dei repubblicani "per il coraggio e le capacità imprenditoriali sviluppati in questi anni che ne fanno un delle imprese piu considerate ed apprezzate in tutto il mondo e quindi utile al buon nome di Ravenna".

Silvestroni, ringraziando il Pri per la sensibilità, ha ripercorso le ultime scelte dell'azienda, che sviluppa interesse verso decarbonizzazione e bio metano, con lo storico impegno verso piattaforme e mercato dell'eolico e offshore, con diversificazioni nelle costruzioni navali e negli superyachts; "con grande fatica - ha detto il presidente - perchè in Italia è sempre più faticoso sviluppare le nostre capacità d'impresa, molte normative andrebbero aggiornate e con i concorrenti europei è una gara continua per garantire lavoro ai nostri dipendenti, ma vedendo alcune novità positive in campo governativo sulle concessioni per i campi gas dell'Adriatico, continuiamo ad impegnarci con fiducia".

Gli esponenti del Pri hanno ribadito che "la storia dell'industria ravennate nasce proprio da imprese come la Rosetti Marino, per questo faremo di tutto per preservare l'occupazione e garantire regole certe per chi è capace di innovare e migliorare tecnologie e formazione dei giovani addetti. Altrimenti - ha aggiunto Mingozzi - noi rischiamo a Ravenna di perdere quei 45/50enni che sono fondamentali per il nostro apparato tecnologico e per la ricerca nel campo del  gas metano e dell'industria dell'energia, e non possiamo affidarli a chi pensa che la transizione si ottenga in pochi giorni e illude quanti sono impegnati nell'attuale sistema industriale con successi in Europa, come la Rosetti; siamo in netto contrasto - ha concluso Mingozzi - con coloro che negano l'opportunità dell'impianto Eni di cattura del CO2 a Ravenna, utile proprio al lungo processo verso altre fonti energetiche e lo stesso idrogeno e per la battaglia della decarbonizzazione; per questo difenderemo gli investimenti a Ravenna sull'energia e sul porto che garantiscono il lavoro esistente e producono nuovi posti anche in quell'indotto ormai scomparso, perchè questi sono i nostri impegni per le elezioni contro integralismi e trucchi elettorali". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Repubblicani in visita alla Rosetti: "Difendiamo imprese, lavoro ed economia"

RavennaToday è in caricamento