rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Politica

Semafori ancora assenti in via Bellucci e Molinetto: LpRa presenta un'interrogazione

Grandi chiede "quanto tempo deve ancora trascorrere prima che le vie Bellucci e Molinetto vengano messe definitivamente in sicurezza, con il completamento dei due impianti semaforici promessi".

La sicurezza delle vie Molinetto e Bellucci al centro di un'interrogazione del consigliere comunale di Lista Per Ravenna, Nicola Grandi. L'esponente della lista civica ricorda l'incidente avvenuto alla piccola Almeda nel luglio del 2013 (all'epoca dei fatti aveva 8 anni) e quello del maggio del 2014 costato la vita al 12enne Alessio Lunardini. In seguito a questi due tragici episodi vennero avanzate delle petizioni, che strapparono la promessa della realizzazione di due impianti semaforici, l'uno in corrispondenza di va Stradone, l'altro di via Grado/De Sanctis per i quali si è già stanziato un impegno di spesa di 100.000 euro.

I lavori di adeguamento degli attraversamenti, specifica Grandi, "sono stati eseguiti mentre dei semafori (le installazioni che dovrebbero rappresentare la vera soluzione radicale del problema) si vede soltanto qualche segnale: i pali nuovi fiammanti sono stati installati da mesi ma in barba a qualunque promessa delle lanterne semaforiche non si trova traccia mentre i pericoli per pedoni e ciclisti rimangono di fatto immutati". Ma l'esponente della lista civica evidenzia anche "l'assenza delle pattuglie di Polizia Municipale, alle prese con gli ormai strutturali problemi di carenza organico: dopo qualche comparsa ad inizio anno scolastico (a detta dei cittadini che transitano quotidianamente per la via), anche di loro pare si sia persa ogni traccia". Grandi chiede "quanto tempo deve ancora trascorrere prima che le vie Bellucci e Molinetto vengano messe definitivamente in sicurezza, con il completamento dei due impianti semaforici promessi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Semafori ancora assenti in via Bellucci e Molinetto: LpRa presenta un'interrogazione

RavennaToday è in caricamento