menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sigarone, Ancisi: "Non sbriciolarlo si può. Rivedere il progetto demolizione"

Ancisi auspica "che la giunta comunale e gli uffici tecnici del Comune rivedano, insieme alla Soprintendenza ai beni architettonici, i loro sorprendenti via libera al progetto demolitorio

"Il progetto di ristrutturazione dell’ex magazzino Sir di viale Maramotti, in zona Darsena di città, meglio conosciuto come "Il Sigarone, presentato sabato dall’autorevole studio Archiplan di Firenze, su idea di Francesca Santarella, dimostra che è possibile rispettare la legge, conservando un edificio di archeologia industriale di valore testimoniale vincolato a restauro conservativo, compatibilmente con gli interessi commerciali della nuova proprietà, da bilanciare con spazi destinabili ad interesse pubblico e sociale".

E' quanto afferma Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna, sottolineando che "è possibile rispettare la norma portante e invalicabile della disciplina urbanistica tuttora vigente sulla riqualificazione urbana della Darsena di città, che recita: <>: tutto ciò di cui il progetto presentato dalla società immobiliare Platani, attuale proprietà, conservando solo lo scheletro della struttura e smantellando il resto (le quattro torrette, i muri perimetrali, la copertura, le pensiline), farebbe carta straccia".

Ancisi auspica "che la giunta comunale e gli uffici tecnici del Comune rivedano, insieme alla Soprintendenza ai beni architettonici, i loro sorprendenti via libera al progetto demolitorio e che la stessa immobiliare Platani si convinca di dovere adeguarsi ai canoni imposti dal rispetto della legge. Una sola osservazione: così come i 12 superattici residenziali previsti nel progetto Platani, anche i 20 appartamenti del progetto Archiplan, o comunque qualsiasi previsione di destinazioni ad uso abitativo, richiedono una modifica del Piano Strutturale Comunale (PSC), che, così come gli strumenti urbanistici sottostanti (Piano di Riqualificazione Urbana – PRU della Darsena, convenzione tra il Comune di Ravenna e la proprietà, Regolamento Urbanistico Edilizio RUE), non prevede un tale uso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento