rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Politica Faenza

Unione Romagna Faentina, Malpezzi: "Il progetto prende sempre più forma"

Si tratta di un altro tassello molto importante sulla strada della piena integrazione tra i Comuni di Faenza, Castelbolognese, Solarolo, Riolo Terme, Brisighella e Casola Valsenio, il cui completamento atteso per la fine del 2018

Il Consiglio dell'Unione ha approvato il conferimento all'Unione dei Comuni della Romagna Faentina dei Servizi Sociali, della Ragioneria, Economato, Controllo di Gestione, servizi di Urbanistica ed Edilizia, Promozione Economica e Turismo, insieme alle funzioni di tutela della Salute e della Sicurezza nei luoghi di lavoro. Si tratta di un altro tassello molto importante sulla strada della piena integrazione tra i Comuni di Faenza, Castelbolognese, Solarolo, Riolo Terme, Brisighella e Casola Valsenio, il cui completamento atteso per la fine del 2018.
 
Esprime soddisfazione il sindaco Giovanni Malpezzi, che è anche presidente dell'Unione: "Il progetto politico dell'Unione sta prendendo sempre più forma e sostanza. E' un'occasione di cambiamento per tutti gli organismi locali, per tutti i dipendenti delle amministrazioni comunali e per tutti i cittadini. Non stiamo intraprendendo solamente una fase di riorganizzazione amministrativa e di razionalizzazione della spesa, ma vogliamo realizzare una visione  strategica comune e di finalità condivise, per preparare il nostro territorio alle sfide del futuro".

"Come amministratori - prosegue il sindaco - vogliamo creare un territorio più coeso e moderno. Non possiamo più ragionare su ambiti come quelli della sicurezza, del lavoro e della promozione turistica ciascuno nel proprio piccolo. Lo stesso vale per le emergenze sociali, ormai troppo diffuse e trasversali a tutti i territori".

"Il territorio dell'Unione conta circa 88.000 abitanti. In questi ultimi anni abbiamo perseguito e perseguiremo con forza la continua ricerca del miglioramento della qualità della vita - conclude Malpezzi - e dei servizi offerti all'interno delle nostre comunità locali. Anche se nella annuale classifica stilata dal Sole 24 Ore la nostra Provincia ha perso alcune posizioni, rimane comunque tra le prime 10 in Italia per qualità della vita. Un risultato a cui il territorio faentino contribuisce attivamente, anche tramite il percorso di ammodernamento della sua organizzazione dei servizi, gestiti in forma associata tramite l'Unione dei Comuni".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione Romagna Faentina, Malpezzi: "Il progetto prende sempre più forma"

RavennaToday è in caricamento