rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
social

I 10 migliori piatti regionali secondo "l'atlante del gusto": ci sono anche alcune specialità romagnole

Dieci specialità che contraddistinguono la cucina emiliana-romagnola: la piattaforma TasteAtlas pubblica la sua classifica

Quali sono le specialità migliori dell'Emilia Romagna? Una domanda che apre non solo un dibattito, ma una vera "guerra" fra le tante ricette tipiche della nostra regione. A fornire una classifica è il sito specializzato TasteAtlas, che si propone come un grande atlante del gusto e del cibo di ogni angolo del pianeta. La piattaforma ha infatti aggiornato alla fine di gennaio l'elenco delle 10 specialità emiliano romagnole che hanno ricevuto i voti più alti da parte degli utenti

La classifica

Al primo posto troviamo un piatto decisamente classico e popolare: Tagliatelle al ragù alla Bolognese che ricevono un voto medio di 4,6 (su un massimo di 5). Subito dopo, non troviamo un vero e proprio piatto (almeno per i canoni italiani), ma un condimento: il Ragù alla Bolognese. Chiude il podio la Piadina Romagnola che si piazza al terzo posto anche lei con una media voti di 4,6. TasteAtlas specifica anche che la farcitura più popolare sarebbe quella con prosciutto crudo di Parma, squacquerone e rucola.

Continuando a scorrere la classifica troviamo al quarto posto lo Gnocco fritto, al quinto le Lasagne alla Bolognese, al sesto i Tortellini (attenzione, perché li ritroveremo anche in seguito) e al settimo l'Erbazzone. L'ottavo posto in classifica ci riporta in Romagna: ecco i Cappelletti in brodo, che raccolgono una media voti di 4,1. Tuttavia va specificato che la guida sorvola sul ripieno dei cappelletti e cita genericamente come ingredienti la carne di manzo, il pollo, il formaggio e la noce moscata. Chiudono la classifica i Tortelli di Zucca e i tortellini in brodo (stavolta indicati specificatamente in brodo).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 10 migliori piatti regionali secondo "l'atlante del gusto": ci sono anche alcune specialità romagnole

RavennaToday è in caricamento