Quando al Benelli si giocava Ravenna-Juventus. Sogni e campioni nello stadio giallorosso

L'origine, il nome, l'inaugurazione e il record dell'impianto sportivo del Ravenna Calcio. E due match contro i bianconeri che sono passati alla storia

Per i tifosi giallorossi è un tempio, un luogo di ricordi indelebili: è lo stadio Bruno Benelli, la tana del Ravenna F.C., dove gli appassionati di calcio hanno assistito a vittorie, pareggi e sconfitte e dove a ogni partita si spera di coronare un sogno. 

Speranze infrante e risultati impensabili, sia nel bene che nel male, ogni match ha contributo a fissare un nuovo tassello nella storia della squadra giallorossa e della città. E pur sembrando paradossale sono proprio due sconfitte ad aver segnato l'epopea del club ravennate, arricchendo la storia d'amore fra i tifosi e la loro "casa domenicale".

L'origine e il nome

Nato da un primo progetto risalente al 1958, la sua costruzione fu finanziata con un importo 133 milioni di lire erogato dall’Istituto per il Credito Sportivo. Il nuovo impianto doveva infatti sostituire il vecchio stadio della Darsena (lo stesso impianto dell'Ippodromo Candiano), teatro delle gesta giallorosse dal 1931 al 1966. 

Il terreno scelto per il nuovo stadio si trovava invece in borgo San Mama. Il progetto del nuovo Comunale fu firmato dagli architetti Cerri e Giorgetti e la costruzione fu ultimata nel 1966. Da allora lo Stadio casalingo del Ravenna è il Bruno Benelli. Nato con il nome di Stadio Comunale, nel 1970 fu successivamente intitolato alla memoria di Bruno Benelli, sindaco di Ravenna negli anni in cui l'impianto fu costruito, scomparso prematuramente il 7 agosto 1968.

La storica inaugurazione

L’impianto di gioco ha aperto i suoi cancelli per la prima volta il 25 settembre 1966: si giocava Ravenna-Carrarese ed era la prima giornata del girone B di serie C della stagione 1966/67. Tuttavia l’inaugurazione ufficiale dello stadio era fissta per 4 giorni con la prestigiosa amichevole della squadra giallorossa contro la Juventus.

Ravenna-Juventus amichevole 1966 inaugurazione stadio Benelli-2

Stando alla cronaca sportiva de La Stampa, circa 10mila spettatori si stiparono sugli spalti per seguire il match con la Juve del 29 settembre 1966. Dato forse un po' eccessivo visto che la capienza dello stadio si attestava intorno ai 6mila posti. La partita si concluse con una vittoria 3 a 0 della compagine torinese con reti di Cinesinho, Menichelli e Zigoni. Questo l'undici iniziale del Ravenna in quella storica sfida: Costi, Pirazzini, Nistri, Rizzo, Bartolini, Villa, Benini, Gramoglia, Dal Balcon, Galasi, Gagliardi.

Non è però l'unico precedente della squadra bianconera al Benelli. La Juve infatti tornò a Ravenna per due amichevoli (nel 1971 e nel 1986), terminate entrambe in pareggio (3-3 e 1-1), oltre che per l'andata dei sedicesimi di Coppa Italia del 10 settembre 1998.

Il Benelli negli anni

Da quel primo match del 1966 lo stadio Benelli è cambiato molto. Infatti con la storica promozione in Serie B del 1993 (in copertina una foto della partita Ravenna-Vicenza che sancì quella promozione), l'impianto subì dei lavori di ampliamento: fu eliminato il fossato, innalzate le recinzioni e aggiunto un ulteriore livello alle due curve e alla Tribuna Distinti. La capienza massima fu raddoppiata e negli anni a venire si stabilì il record di presenze.

Ancora una volta fu un Ravenna-Juventus a segnare la storia del Benelli: con 11.518 spettatori nel match di Coppa Italia del 10 settembre 1998, si ottenne un incasso di circa 500 milioni di lire (il record d'incasso precedente era di 417 milioni ed era stato stabilito in un'amichevole contro l'Inter). La partita si concluse 0-2 per i bianconeri, con le reti di Di Livio e Fonseca. In campo per la Juventus c'erano anche campioni del calibro di Filippo Inzaghi, Alex Del Piero e Zinedine Zidane, mentre nella squadra giallorossa giocavano, fra gli altri, Mariano Sotgia e Francesco Dell'Anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immagini dall'archivio di Massimo Montanari

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova stretta in vista: a rischio chiusura ristoranti, parrucchieri e palestre

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento