rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Alcol a minori: il giudice respinge la richiesta di dissequestro di tre chioschi-bar

Gli uomini dell'Arma, coordinati dal sostituto procuratore Marilù Gattelli, avevano contestato al proprietario della stabilimento e ad alcuni baristi la violazione penale della somministrazione di bevande alcooliche a minori

Il Tribunale di Ravenna, riunitosi in Camera di Consiglio, ha rigettato in toto la richiesta di riesame presentata contro il decreto di sequestro preventivo di tre chioschi-bar emesso il 10 agosto scorso, avanzata dal legale del titolare di un noto stabilimento balneare di Lido di Classe. Il sequestro preventivo d’iniziativa era stato operato il 9 agosto dai Carabinieri della Compagnia di Cervia-Milano Marittima all’esito di mirati servizi di osservazione e controllo. Gli uomini dell'Arma, coordinati dal sostituto procuratore Marilù Gattelli, avevano contestato al proprietario della stabilimento e ad alcuni baristi la violazione penale della somministrazione di bevande alcooliche a minori. Il titolare e i barmen, con l’aggravante della recidiva, rischiano la condanna all'arresto fino a un anno, l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 a 25.000 euro e la sospensione dell'attività per tre mesi. La condanna importa anche la sospensione dall'esercizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcol a minori: il giudice respinge la richiesta di dissequestro di tre chioschi-bar

RavennaToday è in caricamento