rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Cervia

Anche Cervia aderisce alla protesta contro il caro bollette: "La situazione è critica"

A Cervia rimarrà spenta simbolicamente la Piazza Garibaldi. Il sindaco Medri: "Amministrazioni, imprese e famiglie sono in ginocchio. Occorre trovare al più presto soluzioni"

Il comune di Cervia ha deciso di aderire all’iniziativa di protesta contro il caro bollette in programma giovedì. Numerosi comuni dell’Emilia-Romagna hanno infatti aderito alla decisione,  promossa dal comune di Cento (FE), di spegnere le luci di piazze e monumenti alle ore 20,00 per sensibilizzazione il Governo al tema del caro energia e delle materie prime. E diversi sindaci della regione hanno inviato una lettera ai parlamentari emiliano-romagnoli chiedendo loro di intervenire sul problema delle bollette. A Cervia rimarrà spenta la Piazza Garibaldi dalle ore 20,00 alle 20,30.

Il Sindaco Massimo Medri ha dichiarato: “La situazione è particolarmente critica, perché sta mettendo in ginocchio le amministrazioni, le imprese e le famiglie, che provengono già da una situazione di particolare difficoltà dovuta all’emergenza sanitaria. Occorre trovare al più presto soluzioni perché l’incremento dei costi dell’energia elettrica e del gas rischia di portare all’interruzione di servizi pubblici, di arrestare il mondo del lavoro e di mettere in forte difficoltà le famiglie, pregiudicando la ripresa dell’economia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Cervia aderisce alla protesta contro il caro bollette: "La situazione è critica"

RavennaToday è in caricamento