Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Autoscuola, da novembre partono le lezioni di guida con l'auto elettrica

Un'iniziativa che potrebbe influire sulla diffusione di questi veicoli meno impattanti dal punto di vista dell’inquinamento atmosferico

A partire dal mese di novembre a Ravenna e a Cervia sarà possibile fare lezioni di guida su un’auto elettrica attrezzata, grazie all’iniziativa di AU.RA. – Autoscuole Ravenna, società che festeggia quest’anno i 25 anni di attività e che ha diverse sedi nei territori comunali di Ravenna e Cervia.

Si tratta di un’iniziativa importante che mira a permettere anche in futuro una adeguata diffusione di questo tipo di autoveicoli, molto meno impattanti dal punto di vista dell’inquinamento atmosferico e quindi fondamentali per il miglioramento della qualità dell’aria.

L’auto elettrica attrezzata che AU.RA. utilizzerà per le lezioni a partire da novembre è una Volkswagen E-Up, un veicolo che, nella versione più recente, beneficia di una batteria che garantisce 100 km di autonomia in più rispetto al modello precedente (da 160 a 260 km).

Per quanto riguarda l’utilizzo in autoscuola, AU.RA. fornirà a chi vorrà cimentarsi con questo nuovo veicolo una serie di opzioni significative. Innanzitutto la possibilità di fare le prime guide in strada, per prendere contatto con l’ambiente senza dover utilizzare cambio e frizione: con meno preoccupazione per l’allievo, che potrà dedicare più attenzione alla segnaletica stradale ed agli altri veicoli ed utenti dello spazio pubblico.

Si tratta di un’esperienza di guida nuova, diversa da quella che potrebbe dare una semplice auto tradizionale con cambio automatico, poiché il veicolo elettrico può essere condotto anche senza l’utilizzo del freno, imparando a dosare l’acceleratore e il “freno motore” che si attiva nella fase di recupero energia

Infine anche la possibilità di sostenere l’esame di guida: anche se in questo caso la patente verrà rilasciata col codice armonizzato 78, che significa limitazione di guida ai veicoli con cambio automatico (peraltro, un percorso consigliato per quei candidati che incontrano grosse difficoltà nell’apprendimento della conduzione di un veicolo, in quanto potrebbero optare per questo tipo di esame, fare un po’ di esperienza anche per conto proprio e successivamente, anche a distanza di anni, ottenere la patente di guida anche per veicoli a marce, sostenendo soltanto un esame pratico, senza dover ripetere quello teorico).

Toccare con mano e provare dal vivo un’auto 100% elettrica potrebbe dare un forte “imprinting” non solo alle nuove generazioni che frequentano le autoscuole, ma di riflesso anche alle loro famiglie. “Siamo convinti che la nostra sia una scelta di prospettiva, interessante per molti. Speriamo che le richieste siano tali da farci propendere per l’acquisto di una seconda vettura elettrica già nel 2021” ha detto Yuri Gentilini, presidente AU.RA.

“Devo ringraziare AU.RA. per questa sensibilità, che permette oggi a molti giovani ravennati e cervesi di avvicinarsi all’auto elettrica – ha detto infine il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale -. La diffusione di veicoli elettrici è molto importante dal punto di vista ambientale, anche a Ravenna stiamo lavorando da tempo in questa direzione, e abbiamo già installato colonnine elettriche di ricarica nei principali parcheggi. Proseguiremo su questa strada anche nei prossimi mesi, e oggi sappiamo di avere una carta in più da giocare per stimolare i cittadini ad utilizzare questi veicoli”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autoscuola, da novembre partono le lezioni di guida con l'auto elettrica

RavennaToday è in caricamento