menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cervia intitolerà un parco pubblico alle vittime della mafia

Il sindaco e l'assessore: "Cervia è continuamente impegnata nell’attività di prevenzione e di sensibilizzazione al contrasto dei fenomeni di illegalità"

Il sindaco di Cervia Luca Coffari e l’assessore alla sicurezza Gianni Grandu hanno espresso piena solidarietà a Trapani, condannando il furto del busto in memoria delle vittime della strage di Pizzolungo. La statua rubata nei giorni scorsi raffigura Barbara Rizzo e i suoi due figli Salvatore e Giuseppe Asta, uccisi nel 1985 in un attentato di mafia compiuto a Pizzolungo nel trapanese , per eliminare il giudice Carlo Palermo, che invece provocò la morte di una donna e dei suoi due figli gemelli.

Nell'ambito del progetto “Ac-corti sulla legalità” sul contrasto alle mafie del Comune di Cervia e regione Emilia-Romagna, gli studenti della classe 5A della Scuola Primaria "Manzi" di Cervia nel 2017 avevano realizzato un video dedicato proprio anche alla strage di Pizzolungo. "L’atto vandalico compiuto a Pizzolungo è vile e riprovevole, nei confronti del quale esprimiamo a nome dell’amministrazione e dell’intera città la più ferma condanna - commentano Coffari e Grandu - Un gesto gravissimo soprattutto perché colpisce un simbolo della lotta alla mafia e alla criminalità organizzata. Siamo vicini alle istituzioni trapanesi, alla famiglia Asta e a tutte le vittime innocenti delle mafie e proprio a quest’ultime intitoleremo un parco pubblico. Cervia è continuamente impegnata nell’attività di prevenzione e di sensibilizzazione al contrasto dei fenomeni di illegalità, attraverso il dialogo, la conoscenza, l’informazione, sia nelle scuole con specifici progetti, sia nel territorio fra i cittadini e i turisti, grazie anche all’impegno della nostra Polizia municipale. In particolare l’impegno è volto nei confronti dei ragazzi per sensibilizzarli all’educazione di comportamenti volti al rispetto delle regole, per maturare una profonda coscienza civica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento