menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dieci anni di impegno Sharawi: Hasena Mohamed Hosein ospite a Ravenna

Hasena ha avuto anche l’occasione di incontrare la cittadinanza in eventi pubblici e di frequentare un corso di lingua italiana per stranieri alla Casa delle Culture

E’ ospite di Ravenna da alcune settimane Hasena Mohamed Hosein, tecnico responsabile dell’Unità di Mantenimento del Ministero di Salute pubblica saharawi. Il Comune, assessorato alla cooperazione internazionale, ha al suo attivo progetti realizzati negli ultimi dieci anni a sostegno della salute materno-infantile nei campi profughi saharawi, che vengono realizzati in co-finanziamento con la Regione Emilia-Romagna e con la collaborazione di numerosi partner italiani e locali.

A conclusione del soggiorno di Hasena nella nostra città, è previsto un incontro pubblico alla Casa delle in piazza medaglie d’oro, lunedì 10 febbraio alle 18. Al centro dell’incontro la presentazione dell’attività e il reportage "Deserto Terra Mia", realizzato dagli enti che fanno riferimento alla Regione. Sarà l’occasione per illustrare e documentare il lavoro svolto negli ultimi dieci anni di cooperazione nei campi profughi saharawi.

All’incontro sarà presente anche l’Assessore alla Cooperazione Valentina Morigi, che, dichiarandosi soddisfatta del lavoro svolto, ha affermato: “La crisi economica non può rappresentare una ragione per smettere di sostenere il popolo saharawi, che vive un’ingiusta situazione di disagio e necessità da ormai quarant’anni. L’impegno profuso dai partner ravennati in questa contingenza è testimonianza del fatto che la cittadinanza è sensibile, ricettiva e prende parte alla realizzazione concreta delle attività progettuali, dimostrando che è possibile dar vita ad un modello di cooperazione di comunità”.

Per Hasena Mohamed Hosein Per Hasena il soggiorno in Italia ha rappresento un momento di crescita importante per il suo aggiornamento professionale. Nella nostra città ha infatti seguito uno stage formativo, che gli è stato organizzato dall’Ufficio di Cooperazione Decentrata del Comune in accordo con il Ministero di Salute locale del suo paese e grazie al contributo dei volontari dell’Associazione di Protezione Civile RC Mistral, su tematiche pertinenti con la sua realtà di lavoro nei campi profughi: miglioramento dei sistemi di comunicazione, soprattutto in emergenza, manutenzione di sistemi fotovoltaici e norme di protezione civile apprese partecipando al Corso per Volontari istituito da Mistral che si sta svolgendo in questo periodo.

Hasena ha avuto anche l’occasione di incontrare la cittadinanza in eventi pubblici e di frequentare un corso di lingua italiana per stranieri alla Casa delle Culture. Durante il suo soggiorno, l’Associazione Terra Mia ha svolto un ruolo fondamentale nella mediazione culturale e linguistica, a supporto di tutte le attività formative e quotidiane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento