rotate-mobile
Cronaca

Furti e aggressioni in ospedale: "Installiamo telecamere di videosorveglianza"

E' ciò che chiede la Uil Fpl in una lettera inviata all'Ausl, in cui il sindacato auspica una maggior sicurezza all'interno del presidio ospedaliero

Telecamere all'interno dell'ospedale per prevenire furti e aggressioni. E' ciò che chiede la Uil Fpl in una lettera inviata all'Ausl, in cui il sindacato auspica una maggior sicurezza all'interno del presidio ospedaliero. "Siamo stati informati di alcuni episodi di furti avvenuti all’interno dell'ospedale di Ravenna, oltre al recente episodio di violenza verificatosi all’interno del pronto soccorso", si legge nella lettera.

"Si tratta di episodi non isolati, ma che si ripetono spesso - spiega Paolo Palmarini, segretario generale Uil Fp Ravenna - Furti nei confronti dei dipendenti dell'azienda, auto danneggiate nel parcheggio e altre azioni che mettono a rischio il personale ospedaliero, oltre che i cittadini. Per ciò riteniamo opportuno valutare l'installazione di strumenti di videosorveglianza, naturalmente nel pieno rispetto di appositi regolamenti aziendali e accordi sindacali, oltre che delle vigenti norme in materia di controllo a distanza dei lavoratori, che possano restituire a tutti i dipendenti un minimo di tranquillità all’interno di un contesto che è auspicabile pensare essere protetto, sia per i lavoratori che per l’intera utenza".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e aggressioni in ospedale: "Installiamo telecamere di videosorveglianza"

RavennaToday è in caricamento