rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Entrano in funzione due nuovi velox fissi: limite ai 50 e ai 70, multe fino a 845 euro

Entrambi gli apparecchi saranno gestiti direttamente dalla Polizia Provinciale e quindi funzioneranno da remoto senza l'obbligo di contestazione immediata

Entrano in funzione due nuovi velox. Nell'ambito del progetto di miglioramento della sicurezza della circolazione stradale la Provincia di Ravenna, nel mese di settembre, procederà a installare due rilevatori di velocità dei veicoli con rilevamento a distanza sui tratti di strade già individuati dal Prefetto. I due nuovi autovelox fissi installati dalla Provincia di Ravenna entreranno in servizio sulla strada provinciale n. 24 “Conventello, Argine sinistro Lamone abbandonato, Savarna, Mandriole, Casalborsetti” al chilometro 11+925 direzione strada statale 16 “Adriatica” in località Sant’Alberto nel Comune di Ravenna e sulla strada provinciale n. 253 “San Vitale” nella direzione di marcia verso Lugo al chilometro 53+080 in località Bagnacavallo.

Queste strade vengono individuate prioritariamente in base agli incidenti stradali e alle condizioni strutturali e di traffico, per le quali non è possibile il fermo di un veicolo senza recare pregiudizio alla sicurezza della circolazione o all'incolumità degli agenti operanti e delle persone controllate. Lo strumento situato a Sant’Alberto, le cui opere di installazione sono in corso di realizzazione, al termine di un periodo di prova che sarà comunicato sempre a mezzo stampa inizierà a scattare le prime foto con la finalità principale di far diminuire la velocità dei veicoli immediatamente prima dell’ingresso nel centro abitato di Sant’Alberto, in particolar modo per tutelare la sicurezza degli abitanti e aumentare la sicurezza dell’incrocio con la strada provinciale n. 1 “S. Alberto” all’ingresso della località dal lato di Mandriole. In questo tratto di strada è presente il limite di velocità di 70 km/h e sono in corso di installazione i cartelli di segnalazione della postazione di rilievo della velocità allo scopo di informare preventivamente dell'installazione anche se non ancora attivata.

Anche per lo strumento situato a Bagnacavallo le opere di installazione sono in corso di realizzazione e, al termine di un periodo di prova, entrerà in funzione con la finalità principale di far rispettare il limite di velocità dei veicoli immediatamente prima del dosso sul fiume Senio su cui è presente anche l’incrocio con via Argine Senio Destro per tutelare la sicurezza degli abitanti e degli automobilisti, viste anche le alberature presenti lungo la strada. In questo tratto di strada è presente il limite di velocità di 50 km/h e sono in corso di installazione i cartelli di segnalazione della postazione di rilievo della velocità allo scopo di informare preventivamente gli utenti della strada.

Entrambi gli apparecchi saranno gestiti direttamente dalla Polizia Provinciale e quindi funzioneranno da remoto senza l'obbligo di contestazione immediata e anche le sanzioni saranno elevate direttamente dallo stesso organo di polizia. Si ricorda che il Codice della Strada prevede, per l'infrazione al limite di velocità, sanzioni differenziate che vanno dai 42 euro per superamento del limite di non oltre 10 chilometri fino agli 845 euro nel caso di superamento di oltre 60 chilometri del limite fissato. In base al tipo di infrazione e alla velocità rilevata, é inoltre prevista la decurtazione da 3 a 10 punti dalla patente oltre alla sua sospensione che, in certi casi, può arrivare a 12 mesi. La velocità eccessiva dei veicoli rimane una delle concause principali degli incidenti stradali e dei conseguenti costi sociali sia dal punto di vista umano e anche economico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entrano in funzione due nuovi velox fissi: limite ai 50 e ai 70, multe fino a 845 euro

RavennaToday è in caricamento