rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Cronaca

Si presenta all'esame al posto dell'amico: ma la differenza d'età fa saltare il piano

Il copione è simile al caso avvenuto a Faenza meno di una settimana fa

La Polizia di Stato l’altro pomeriggio ha denunciato un 43enne ghanese e un 28enne ivoriano, entrambi residenti a Ravenna, per truffa aggravata, sostituzione di persona e false attestazioni a pubblico ufficiale sulla propria identità personale in concorso. Il copione è simile al caso avvenuto a Faenza meno di una settimana fa. Durante gli esami di lingua italiana per cittadini extracomunitari richiedenti il permesso di soggiorno per lungo periodo, svoltisi nella scuola “Ricci Muratori”, un esaminatore ha richiesto l’intervento delle volanti perchè insospettito da un esaminando che appariva più anziano rispetto ai documenti esibiti per sostenere l’esame.

All’arrivo degli agenti l’uomo ha dichiarato nuovamente le generalità del 28 ivoriano, rispondenti a quelle riportate nei documenti di identificazione esibiti alla commissione esaminatrice. Il sospetto sulla sua vera identità ha indotto i poliziotti a condurre lo straniero in Questura per i necessari approfondimenti. Il fotosegnalamento dattiloscopico e gli accertamenti sulle impronte digitali hanno fatto emergere che l’uomo presentatosi allo svolgimento della prova d’esame era in realtà un 43enne ghanese sostituitosi al vero candidato, il 28enne ivoriano. I due sono stati quindi denunciati a piede libero per truffa aggravata, sostituzione di persona e false attestazioni a pubblico ufficiale sulla propria identità personale, in concorso fra loro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si presenta all'esame al posto dell'amico: ma la differenza d'età fa saltare il piano

RavennaToday è in caricamento