rotate-mobile
Cronaca

Slitta l'arrivo della Geo Barents coi migranti al Porto di Ravenna

La Ong ha chiesto di poter  differire lo sbarco per le condizioni del mare in Adriatico, verrà utilizzata la banchina del Terminal Crociere di Porto Corsini

Slitta a mercoledì 3 gennaio alle ore 8 l'arrivo della Geo Barents al Porto di Ravenna. La Ong ha chiesto di poter  differire lo sbarco per le condizioni del mare in Adriatico. A questo punto verrà utilizzata la banchina del Terminal Crociere di Porto Corsini, come già si era ipotizzato in caso di slittamento, non più quella Fosfitalia alla Baiona. Intanto proseguono anche oggi al Pala De André gli allestimenti dei laboratori sanitari e degli spazi per il personale medico, Croce Rossa Italiana, della Questura e dei Servizi Sociali del Comune. Saranno 20 i Mediatori Culturali che coadiuveranno il personale  e circa 200 in totale le unità impegnate tra sbarco e adempimenti sanitari e di polizia.

Dalle notizie finora assunte a bordo Nave ci sono 65 casi di scabbia  e 17 adulti con priorità di trattamento per varie patologie tra cui una donna in gravidanza. I migranti saranno distribuiti tra Lombardia (112), Toscana (112) ed Emilia Romagna (112). I 27 minori non accompagnati dei 34 complessivi saranno distribuiti secondo le indicazioni che perverranno nelle prossime ore dal Viminale. Si tratta dello sbarco più numeroso finora per Ravenna che nei sei precedenti ne aveva accolti 398 e con i 336 che sbarcheranno il 3 gennaio si arriva a 734 complessivi. Le nazionalità sono varie: Pakistan,  Siria, Eritrea, Bangladesh,  India, Senegal,  Sudan del Nord e del Sud, Egitto, Nigeria,  Palestina, Sri Lanka e Yemen.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slitta l'arrivo della Geo Barents coi migranti al Porto di Ravenna

RavennaToday è in caricamento