menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il sottopasso diventa un'attrazione: il nuovo volto della Darsena è "Sotto Suono"

Un progetto che coinvolge arte e rigenerazione urbana: la compagnia Panda Project "trasforma" il sottopassaggio della Darsena in un'interessante esperienza site specific

Può l'arte rendere piacevole una porzione di città ritenuta poco significativa o, addirittura, da evitare? La risposta è "Sotto Suono", un audio percorso teatrale che racconta un lato poco conosciuto e poco considerato di Ravenna: il sottopassaggio della Darsena.

La proposta è quella della compagnia Panda Project che propone a cittadini e turisti di guardare (e ascoltare) la città, e in particolare il quartiere Darsena, da una prospettiva tutta diversa. Un progetto non solo curioso, ma potenzialmente molto interessante per la rigenerazione di uno spazio "sofferto". Infatti, se il sottopassaggio che mette in comunicazione la stazione con la Darsena è una struttura utile per turisti e cittadini, d'altra parte la percezione generale di questo percorso sotterraneo non è molto positivo.

"Sotto Suono - 80 metri verso il mare" prova proprio a fare questo: a capovolgere una sensazione diffusa, fino a rendere il sottopassaggio della Darsena un nuovo punto di forza del quartiere. Il tutto attraverso un percorso che comprende l'arte del teatro, la tecnologia e anche l'esperienza di una visita guidata. Beatrice Cevolani, Delia Trice e Hendry Proni di Panda Project svelano i dettagli di questo percorso.

Cos'è il progetto "Sotto Suono - 80 metri verso il mare" e a chi si rivolge?
Sotto Suono - 80 metri verso il mare è un audio percorso teatrale, della compagnia Panda Project, e si svolge percorrendo il sottopasso di Piazzale Aldo Moro verso la Darsena. Un'esperienza site specific che speriamo accresca interesse a scoprire lughi della città divertendosi e si rivolge a tutte quelle persone che nell'usare un sottopassaggio hanno provato o provano ancora un senso di disagio.

Com'è nata l'idea?
Da una chiamata pubblica, come a volte accade. Creative Spirits-9 Ravenna ha indetto un bando stimolando artisti a ripensare ad alcune aree urbane in disuso o da evitare. Subito, tra le aree disponibili abbiamo scelto quella del sottopasso, trovando interessante la sfida di rendere piacevole un tratto di città generalmente vissuto come poco interessante e per nulla significativo. Sottosuono è stata selezionato tra i vincitori ed è un esempio di come una chiamata possa divenire una ispirazione per artisti.

Quali sono i tratti più innovativi di questa iniziativa? Si scoprirà un nuovo volto di Ravenna?
Ravenna è una città monumentale, ben documentata e descritta da molte capaci guide. Uno dei caratteri innovativi del progetto è la scelta del luogo. Il sottopasso connette la stazione dei treni alla stazione degli autobus, la città al quartiere della Darsena. Un passaggio necessario, anche per il turismo, ma sofferto. Il comune di Ravenna ha migliorato strutturalmente e attraverso altre iniziative artistiche (street art) questo tratto, ma ancora veniva percepito come un passaggio obbligato, da fare di corsa prima di emergere dall'altro lato. Una seconda innovazione è stata quella di connettere le varie iniziative attraverso una audioguida immersiva, usando la tecnica del film sonoro. Forse per il ravennate la scoperta della connessione tra la città e il mare è conosciuta, ma usare un tunnel interrato come inizio di un racconto tra il passato ed il presente ci ha artisticamente intrigato, così come indagare e documentare i ricordi degli abitanti, a mezzo di interviste inserite nel percorso, ci ha fatto conoscere nuovi aspetti che volevamo restituire.

Cosa deve fare il pubblico per partecipare a questo viaggio sonoro?
Partecipare è molto semplice: munito di smartphone e cuffie, una volta raggiunto il sottopasso, basta connettersi al sito www.darsenaravenna.it e seguire il link per SottoSuono. Il percorso sonoro inizia dal lato della Stazione (viale Pallavicini), e la traccia parte  
dal primo pianerottolo del sottopassaggio. Le voci guideranno passo passo chi ascolta verso l'uscita.

Il progetto avrà sviluppi futuri?
SottoSuono viene ripubblicato ora proprio come prequel di simili percorsi che stiamo realizzando per l'area della Darsena all'interno del progetto D.A.R.E. Siamo felici che un percorso di rigenerazione urbana preveda la presenza anche di artisti e, in collaborazione con l'Università di Bologna, Frame Lab ed il Comune di Ravenna, siamo fieri di essere stati selezionati per la creazione di nuovi percorsi simili nella forma: creare esperienze immersive, raccontare  usando la meraviglia e la capacità di emozionare tipiche del racconto teatrale. I nuovi percorsi saranno contenuti in una iniziativa dal titolo Darsena Gran Tour, di cui il primo sarà anche presentato live in forma di spettacolo, non appena le restrizioni Covid lo consentiranno. Sotto Suono è a tutti gli effetti un assaggio del lavoro in arrivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento