rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Il primo treno a idrogeno d'Italia per collegare Ravenna e Firenze sulla 'linea di Dante'

Il sindaco di Ravenna e quello di Firenze hanno inviato una lettera congiunta a Trenitalia, al ministro Franceschini e alla ministra De Micheli per legare meglio le città del Sommo Poeta

Un treno a idrogeno, il primo in Italia, tra Firenze e Ravenna, la "linea di Dante". E' la sperimentazione a cui sta lavorando la città metropolitana fiorentina, la Regione Toscana e Rfi. Lo rivela il sindaco di Firenze Dario Nardella durante i lavori del Consiglio metropolitano. "Con il presidente Giani e Rfi stiamo lavorando per sperimentare sulla linea ferroviaria di Dante il primo treno a idrogeno d'Italia", spiega. L'elettrificazione delle linee ferroviarie è "un tema molto importante". Ma in determinate tratte, come nella Firenze-Faenza "che ha dei limiti strutturali e gallerie piccole, è praticamente impossibile pensare a un progetto" in tal senso. Per questo "si possono sperimentare sistemi di trasporto green, attraverso l'idrogeno, che ci consentono di superare il gap dell'elettrificazione".

Nardella, quindi, si è concentrato sui collegamenti tra Firenze e Ravenna, 'capitali' nel 2021 delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante. Le due città, infatti, sono connesse "da un sistema ferroviario abbastanza carente", perchè la Faentina "non è elettrificata e purtroppo non c'è neanche un treno unico che le collega". Così, in vista delle celebrazioni, "con il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, abbiamo deciso di inviare una lettera congiunta a Trenitalia, al ministro Franceschini e alla ministra De Micheli, per attivare un servizio di trasporto con un treno unico" per legare meglio le città del Sommo Poeta. (fonte Dire)

Mingozzi (Tcr): "Bene che i due sindaci abbiano assunto l'iniziativa"

Soddisfazione per il progetto anche da parte del presidente di TCR Giannantonio Mingozzi che, lo scorso 27 novembre, sollecitando istituzioni e Trenitalia, aveva suggerito di avviare incontri e procedure per dotare la linea ferroviaria Ravenna-Faenza-Firenze di treni alimentati a idrogeno, in omaggio alle Celebrazioni Dantesche del 2021 ma anche per una innovazione infrastrutturale straordinaria capace di superare l'elettrificazione di una tratta così complicata, sostituire le automotrici a nafta e incentivare la decarbonizzazione.

"Mi fa molto piacere - afferma Mingozzi - che i sindaci delle due città del Sommo Poeta vale a dire Michele De Pascale e Dario Nardella abbiano assunto l'iniziativa congiunta di coinvolgere Trenitalia, i ministri interessati e le due  Regioni di competenza per affrontare la concreta fattibilità di quella che non è più solo una idea o una suggestione ma un progetto concreto, utile e condiviso". 

"Mi sono permesso di ricordare - conclude Mingozzi - che l'alimentazione a idrogeno ha ormai superato la fase sperimentale in molti Paesi europei e può aprirsi anche alla logistica merci ed ai collegamenti ferroviari con i nostri porti, a partire proprio da Ravenna; quindi le convenienze sono di carattere turistico per il traffico passeggeri Firenze-Ravenna con tempi di collegamento più veloci, grande prestigio storico e culturale e condizioni di trasporto agevoli, moderne e "green", ma possono anche espandersi al commercio ed ai poli produttivi che si trovano nell'orbita delle nostre due città, tra le più conosciute al mondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il primo treno a idrogeno d'Italia per collegare Ravenna e Firenze sulla 'linea di Dante'

RavennaToday è in caricamento