Condannati per aver coperto le svastiche: "Si faccia lo stesso con chi disegna simboli nazifascisti"

"Analoghe investigazioni e rigore vengano praticati contro i profanatori delle lapidi e dei luoghi della memoria democratica ed antifascista"

Anche l'assemblea della Consulta Provinciale Antifascista di Ravenna commenta la condanna del Tribunale dei tre attivisti della Rete Antifascista per imbrattamento aggravato relativo a un episodio del 2018, quando i tre realizzarono alcuni disegni con le bombolette spray sulle pareti di una scuola materna per coprire delle svastiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Preso atto dell'inflessibile rigore con cui si è espresso il Tribunale di Ravenna contro chi ritenne, coprendole con disegni, di far giustizia delle svastiche dipinte sul muro di una scuola della città e lasciate in vista per molto tempo per negligenza, si chiede che analoghe investigazioni e rigore vengano praticati contro i profanatori delle lapidi e dei luoghi della memoria democratica ed antifascista (Ponte dei Martiri, Camerlona, Savarna, ecc...), contro chi scarabocchia i muri urbani con simboli nazifascisti, contro chi incappa scientemente nel reato d'apologia del fascismo - chiedono dalla Consulta - Si ribadisce che a fronte delle manovre revansciste e neofasciste occorre una costante vigilanza e la corretta applicazione delle norme di legge repubblicane, nonché interventi legislativi atti a perfezionare le norme in vigore e a far fronte alle nuove tipologie apologetiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

  • Finisce con le ruote nello scavo del cantiere stradale e si schianta contro un escavatore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento