I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

E' una storia davvero emozionante quella raccontata da Stefano, che domenica si trovava con i suoi due figli sulla spiaggia di Lido di Savio dove una bambina di 8 anni ha rischiato di annegare in acqua

Da sinistra: Michael e Lukas

E' una storia davvero emozionante quella raccontata da Stefano Ruscelli, che domenica si trovava con i suoi due figli sulla spiaggia di Lido di Savio dove, nel primo pomeriggio, una bambina di 8 anni di nazionalità kosowara ha rischiato di annegare in acqua. Nel raccontare la sua "avventura-disavventura", l'uomo è ancora visibilmente emozionato.

"Mio figlio Michael e il suo amico Lukas, entrambi di 14 anni, stavano facendo il bagno insieme al mio figlio più piccolo, che ha 5 anni - spiega Stefano - Avevano notato che poco distanti, in acqua, c'erano due bambini che giocavano a palla tra di loro, un maschio e una femmina. A un certo punto, all'improvviso, il maschietto ha iniziato a urlare: così si sono accorti che il bambino non riusciva più a toccare e stava annaspando. L'amico di mio figlio è corso verso di lui per aiutarlo, ma dopo averlo abbracciato il bimbo ha iniziato a urlare "Mia sorella! Mia sorella!". Poco distante hanno visto la bambina galleggiare a pancia in giù nell'acqua. Mio figlio è riuscito a trascinarli verso la riva, io non mi ero accorto di nulla e stavo entrando in acqua per raggiungerli: all'inizio pensavo giocassero, poi ho sentito Michael che gridava "Babbo, sta annegando!"".

A quel punto l'uomo è corso verso il gruppetto di bambini, ha preso in braccio la bambina priva di conoscenza e l'ha portata a riva. "Non respirava già più, aveva le labbra viola e la pancia gonfia d'acqua - continua il racconto Stefano - Il fratellino è corso a chiamare la mamma, che è arrivata sotto shock. Abbiamo cercato di rianimare la bambina facendole il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca, per fortuna ho fatto un corso di primo soccorso e mi sono un po' improvvisato. Poi è arrivata una ragazza, che si è qualificata come medico, e ha continuato le manovre, fino a che la piccola ha ricominciato a respirare. Nel frattempo sono intervenuti i bagnini e i sanitari del 118, che l'hanno poi intubata e portata in ospedale".

Un episodio molto toccante per chi lo vive in prima persona: "E' una sensazione che non si può capire se non la si prova - spiega Stefano - Inspiegabile l'emozione che ho provato quando la bambina finalmente ha riaperto gli occhi e ha iniziato a piangere, ricominciando così a respirare. Mio figlio, il più piccolo, era molto emozionato e ha avuto tanta paura, mentre Michael e Lukas hanno reagito davvero da adulti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Curiosa poi una singolare coincidenza che Stefano, insieme alla sorella Ilena, ricorda con dolore: "Nostro padre è morto affogando 15 anni fa sulla spiaggia di Cervia - spiega la zia dei due bambini - e questo episodio per noi, per la nostra memoria e per lui, aveva bisogno di essere espresso. La cosa che ovviamente ci riempie di gioia e orgoglio è che i due bimbi questa volta non siano stati presi dal mare. E' un cerchio che forse un po' si chiude". "Io credo molto nel destino - conclude Stefano - domenica non avremmo neanche dovuto andare al mare lì, è stata una decisione dell'ultimo minuto. E' un segno, si vede che doveva andare così".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tuffa nella piscina dell'hotel, poco dopo lo ritrovano morto in acqua

  • Imbocca la Classicana contromano: schianto tra due auto e un camion

  • Sassi dal cavalcavia, colpita un'auto con una famiglia a bordo: "Un grande spavento per i bimbi"

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • Trovato senza sensi in acqua, morto un anziano turista in spiaggia

  • Si schianta contro il guard rail in autostrada: automobilista in gravi condizioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento