Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Ravenna in Comune: "Abbiamo vinto una battaglia, ma questo sistema va smantellato"

Il consigliere Manzoli: "Quello che è avvenuto in questi giorni non è un caso sporadico, ma è la punta di un iceberg che racconta di quello che è il reale sistema all'interno di diverse aziende nel porto ravennate"

Dopo una settimana di incontri, trattative e picchetto, giovedì sera è arrivato l'accordo: i 31 lavoratori che non avevano accettato le condizioni di CoFaRi verranno assunti direttamente da La Cisa con contratto a tempo indeterminato e livelli di inquadramento congrui. "Resta però il problema - commenta il consigliere di Ravenna in Comune Massimo Manzoli - Quello che è avvenuto in questi giorni non è un caso sporadico, ma è la punta di un iceberg che racconta di quello che è il reale sistema all'interno di diverse aziende nel porto ravennate. Un sistema che negli anni ha scientificamente portato i grandi appaltanti a scaricare le responsabilità di impresa sulle spalle dei lavoratori, che ha permesso la realizzazione di un sistema di appalti e subappalti con l'unico scopo di massimizzare i profitti andando a togliere fette di diritti dai contratti di chi lavora, un sistema che porta a creare lavoratori con identiche mansioni (che spesso lavorano fianco a finaco) ma con inquadramenti contrattuali completamente differenti. In un sistema di questo tipo proliferano cooperative spurie e finte cooperative, contratti al limite della legalità, e si corre il rischio di avere un grande ricambio e turnazioni di lavoratori in mansioni dove è l'esperienza e la formazione a garantire standard di sicurezza elevati. E' stata vinta una battaglia: ora a chi fa politica, come noi, tocca il compito di continuare a lavorare affinchè questo sistema venga smantellato il prima possibile".

Soddisfatto anche Giovanni Paglia di Sinistra Italiana. "La proposta iniziale era lesiva della dignità delle persone, costrette con il ricatto a rinunciare a diritti e salario - commenta Paglia - Otto giorni di intensa mobilitazione che hanno trovato la solidarietà di tante e tanti ha portato a cambiare drasticamente i termini dell'accordo. Questo rappresenta una lezione importante contro il fatalismo e l'idea che non si possa far altro che accettare qualsiasi soluzione, pur di mantenere il posto di lavoro".

Sciopero in Marcegaglia, CambieRà: "Ennesimo allarme di un settore che ha bisogno d'aiuto"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna in Comune: "Abbiamo vinto una battaglia, ma questo sistema va smantellato"

RavennaToday è in caricamento