"Sua figlia ha avuto un incidente": la truffa del finto Carabiniere per spillare soldi agli anziani

Questa tipologia di truffa sembra essere tornata molto di moda a Ravenna nell'ultimo periodo. I malfattori prendono di mira soprattutto gli anziani che hanno figli già maggiorenni, o comunque con la patente

"Signora, le devo dare una brutta notizia. Sua figlia ha investito un diciottenne che ora è ricoverato in gravissime condizioni. Adesso è in questura perchè le abbiamo sequestrato il mezzo e la patente. Lei per aiutarla deve versare 7.700 euro: verrà un collega a casa sua per ritirarli".

La telefonata del "terrore"

Questa è la spaventosa telefonata che martedì, intorno a mezzogiorno, ha ricevuto la madre di Barbara, 75enne vedova, a cui per diversi minuti è gelato il sangue delle vene pensando alla figlia ferita e alla terribile situazione in cui nessuno vorrebbe mai trovarsi. La povera madre non riesce a credere alle parole di quell'uomo che, dall'altra parte del telefono, le sta raccontando quanto accaduto. "Non si fida? Chiami i Carabinieri, le confermeranno tutto". L'anziana compone subito il 112 e dall'altra parte risponde quello che dovrebbe essere un Carabiniere, confermando l'accaduto e dandole addirittura le generalità della figlia. "Non ha i soldi in casa? Non c'è problema: il Maresciallo può accompagnarla in banca per prelevare la cifra, oppure può pagare con gioielli". Dopo un attimo di panico la donna capisce: si tratta di una truffa. Così l'anziana si reca dai Carabinieri, questa volta quelli "veri" in carne e ossa, e sporge denuncia contro ignoti.

Diversi casi nel ravennate

Questa tipologia di truffa sembra essere tornata molto di moda a Ravenna nell'ultimo periodo. "E successo anche a me - commenta Eva - solo che io non ho figli e quindi ho subito contattato i Carabinieri". "La stessa cosa è accaduta a mia mamma poco dopo la telefonata alla madre di Barbara - risponde Silvia - A lei hanno anche detto di portare i soldi in una via di Lido Adriano. Per fortuna non c'è cascata, ma la cosa che mi fa più infuriare è che è rimasta terrorizzata per tutto il giorno. Ha tre figli e una telefonata così ti fa venire il panico".

Arriva al mercato la campagna contro le truffe agli anziani

Come funziona la truffa

I malfattori prendono di mira soprattutto gli anziani che hanno figli già maggiorenni, o comunque con la patente. Cercano di reperire quante più informazioni possibili sui figli (elementi estetici, modello dell'auto, orari di spostamento) e poi fanno la telefonata spacciandosi per forze dell'ordine e descrivendo l'incidente stradale. Chiedono grosse somme di denaro contante o gioielli e si offrono anche di accompagnare l'anziano di turno in banca per fare il prelievo. Una volta che la vittima riaggancia la cornetta loro rimangono in linea di modo tale che, se l'anziano cerca di telefonare ai Carabinieri, in realtà a rispondere dall'altra parte del telefono sono sempre loro che, con un complice diverso di modo da non rendere riconoscibile la voce, confermano il fatto. Un'altra tipologia di truffa, molto simile nella forma, è quella che riguarda la telefonata del finto avvocato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Truffe agli anziani, potenziamento delle misure di contrasto

I consigli dei Carabinieri

"I truffatori sfruttano questo inconveniente per far credere alla vittima di star parlando con il 112 o con il proprio familiare, quando invece si tratta sempre del medesimo truffatore, il quale approfitterà della situazione per fornire indicazioni ingannevoli (“sono il comandante, prepari i soldi” o “suo figlio è qui accanto ma non può rispondere”). Pertanto, in caso di telefonata sospetta, attendere a compiere nuove chiamate o, meglio ancora, utilizzare se disponibile un altro apparato (il cellulare o il telefono del vicino)".

"Suo figlio ha avuto un incidente", il truffatore ci prova. La vittima non ci casca

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Trema la terra: avvertita una scossa di terremoto a Cervia

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, morto un 59enne: è la vittima più giovane. "Un amico meraviglioso"

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

Torna su
RavennaToday è in caricamento