Ancisi: "Imu eccessiva sui terreni residenziali inedificati"

Il valore imponibile non è stato adeguato al deprezzamento del mercato.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

Sono numerosi i cittadini che hanno in proprietà modeste aree di terreno, inserite, secondo gli strumenti di pianificazione urbanistica del Comune di Ravenna, in zone edificabili residenziali. A volte neanche per loro volontà, ma perché inseriti in più ampie lottizzazioni che, stante la crisi immobiliare, restano sulla carta. In altre situazioni, essendo frutto di eredità o di tanti sacrifici, scarseggiano le risorse per costruirvi un edificio a misura delle famiglie.

In ogni caso, tutti i proprietari di terreni solo potenzialmente edificabili subiscono un'IMU eccessiva perché calcolata sui valori medi di riferimento fissati in una deliberazione del consiglio comunale del 2004, rivista nel 2009, che oggi, causa il forte deprezzamento del mercato, sono notevolmente maggiori di quelli reali.

Non è per dimenticanza che la Giunta comunale si è ben guardata, per troppi anni, dal ridurre il valore imponibile delle aree edificabili con destinazione residenziale a quello effettivo di mercato, bensì per la solita politica di spremere i cittadini con tasse oltre misura, a favore di una spesa corrente quanto meno sregolata, dispersiva e clientelare.

La nuova amministrazione del dopo 19 giugno dovrà compiere anche questo atto di giustizia.

Alvaro Ancisi, capolista Lista per Ravenna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento