Una dolce tradizione di Ravenna: la ricetta delle buonissime "Caterine"

A forma di gallo, gallina o bambola, questo biscotto tipico del Ravennate si lega al culto di Santa Caterina d'Alessandria. Ecco come prepararle

Il 25 novembre è una di quelle date davvero importanti per la città di Ravenna. Non solo è la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, momento di riflessione prezioso per migliorare la nostra comunità e la condizione femminile, ma è anche la festa di Santa Caterina.

Da non confondere con Santa Caterina da Siena (la cui ricorrenza religiosa è il 29 aprile) Santa Caterina d'Alessandria d'Egitto per i credenti cattolici è la patrona di sarte, studenti, filosofi, mugnai, ceramisti, donne in allattamento, operatori dell'industria cartaria e cartotecnica.

Non mancano certo leggende e modi di dire legati in qualche modo alla festa di Santa Caterina, ma la tradizione che da anni lega Ravenna a questo giorno è una squisita creazione culinaria. Le "Caterine" infatti sono dei biscotti realizzati solitamente a forma di bambolina, gallo o gallina. Nei giorni vicini alla festa (ma non solo) si possono trovare questi dolcetti nei forni e nelle pasticcerie della città, ma se volete mettervi all'opera nella vostra cucina vi proponiamo la ricetta.

La ricetta delle Caterine

Questi sono gli ingredienti per una ottenere una razione per circa 6 persone:

500 gr. di farina bianca;
100 gr. di burro fuso;
200 gr. di zucchero;
2 uova;
1 bustina di lievito per dolci;
scorza di limone grattugiata;
perline d'argento e palline colorate per decorare.

Veniamo ora alla preparazione. Per prima cosa si deve mescolare lo zucchero con le uova, aggiungere il burro fuso e la scorza grattugiata e continuare a mescolare. Vanno uniti all'impasto la farina e il lievito setacciati e amalgamare il tutto fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Dopo di che, si deve coprire il composto e lasciarlo riposare in frigorifero per una ventina di minuti. Nel frattempo scaldare il forno a 180 C°.

Con l'aiuto di un mattarello stendere l'impasto fino a ottenere una pasta di circa 1cm di spessore. Da qui ricavare le figure (bambolina, gallo o gallina) con delle formine (o con un coltello a mano libera).
Disporre le figure su una teglia coperta con carta da forno, e decorare con glassa, granella di zucchero, zuccherini o perline colorate, o anche con lo zucchero semolato. Infornare e far cuocere per circa 10- 12 minuti finchè i biscotti non avranno raggiunto la doratura desiderata. Lasciare raffreddare e poi saranno pronti da mangiare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Vivere in montagna, l'opportunità diventa realtà per 341 giovani coppie e famiglie

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento