rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Massacrata a bastonate, il Riesame scioglie le riserve: Matteo Cagnoni resta in carcere

La prova regina, per il Riesame, arrivano dalle impronte trovate sul sangue della vittima

Il Tribunale del Riesame ha confermato il carcere a Matteo Cagnoni, il dermatologo ravennate in carcere con l'accusa di aver ucciso il 16 settembre scorso con dieci bastonate la moglie Giulia Ballestri. Per i giudici, gli elementi raccolti dagli inquirenti (coordinati dal procuratore capo di Ravenna Alessandro Mancini e dal sostituto procuratore Cristina D'Aniello) sono tali da rigettare la richiesta di scarcerazione avanzata dalla difesa del professionista 51enne, rappresentata dall'avvocato Giovanni Trombini. La prova regina, per il Riesame, arrivano dalle impronte trovate sul sangue della vittima.

Nell'ordinanza, i giudici evidenziano che l'arma del delitto, il bastone utilizzato per massacrare la 39enne, potrebbe provenire dalla villetta di Marina Romea, posta sotto sequestro dagli investigatori. Il tipo di legno potrebbe essere un pino, presente tra le alberature della casa al mare, in via dei Platani. Nel confermare la detenzione, i magistrati hanno evidenziato tra l'altro il pericolo di inquinamento delle prove e del rischio di fuga, respingendo la richiesta degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. La notizia è stata riportata dall'edizione ravennate di venerdì del "Corriere Romagna" e "Resto del Carlino".

<<L'OMICIDIO: TROVATA MASSACRATA A COLPI DI BASTONATE>>
<<IL POSSIBILE MOVENTE: LA GELOSIA>>
<<CHI E' MATTEO CAGNONI: COSI' SI RACCONTAVA IL DERMATOLOGO>>
<<PROCURA: SI INDAGA A 360 GRADI>>
<<IL DOLORE DEI FAMILIARI: UN AFFETTO COMMUOVENTE>>
<<POSSIBILE VIOLENZA: SI ATTENDE L'AUTOPSIA>>
<<L'AUTOPSIA: DIECI BASTONATE>>
<<LE INDAGINI: LE TELECAMERE IMMORTALANO UN'AUTO>>
<<CAGNONI DAVANTI AL GIUDICE: "SONO INNOCENTE>>
<<LA SCIENTIFICA TORNA IN VILLA: SI CERCANO ALTRE PROVE>>
<<L'ULTIMO SALUTO: FUNERALI IN FORMA PRIVATA>>
<<DAL CARCERE: "NON SONO GELOSO">>
<<TROVATO IL CELLULARE: SI CERCANO RISPOSTE>>
<<IL RETROSCENA: CAGNONI SVENDETTE I BENI>>
<<IL MOMENTO DI PREGHIERA: IN CENTINAIA IN CHIESA>>
<<LE INDAGINI: LA TESTIMONIANZA DI UN TASSISTA>>
<<ALTRI ELEMENTI: TROVATE IMPRONTE SUL SANGUE>>


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacrata a bastonate, il Riesame scioglie le riserve: Matteo Cagnoni resta in carcere

RavennaToday è in caricamento