presentazione libri

  • Si ripercorre il rapporto tra Benigno Zaccagnini e la città di Ravenna con il libro "Lavorare d'impegno"

  • Marcella Montesano presenta il libro di poesie "Sogni nel cassetto e cassetti in disordine"

  • De Cataldo, Marco Tullio Giordana, Rusinek e altri ospiti con "Il Tempo Ritrovato"

  • Marino Bartoletti e Lucio Mazzi presentano l'Almanacco del Festival di Sanremo

  • Cecilia Scerbanenco a Ravenna per la riedizione de “Il Centodelitti”

  • Al Tempo Ritrovato Pierluigi Battista parla dei "Libri al rogo", fra cultura e intolleranza

  • Alessandro Vanoli racconta le “Strade perdute”, un viaggio sulle vie che hanno fatto la storia

  • Silvia Bigi presenta il suo ultimo libro d’artista “Ritmi Circadiani”

  • Franco Gabici racconta “I Da Polenta, signori di Ravenna”

  • Il Tempo Ritrovato: il caso Cagnoni in due libri

  • “Casa di carte”, un viaggio nell'industria culturale italiana con Matteo Marchesini e Rossella Menna

  • Michele Bovi presenta "Ladri di Canzoni - 200 anni di liti musical-giudiziarie"

  • La poesia toponomastica nel libro “A vaion par Ravena” di Marcello Minghetti

  • "Ombre di un processo per femminicidio", Carla Baroncelli esamina il caso Cagnoni

  • Tra proibizionismo e attentati, Matteo Cavezzali narra la storia di Mario Buda in "Nero d'inferno"

  • Marco Martinelli alla Classense "Nel nome di Dante"

  • Matteo Cavezzali presenta "Nero d'inferno"

  • Riscrivere la Storia: Stefania Auci porta a Ravenna "I leoni di Sicilia"

  • Fabio Geda porta a Ravenna il suo nuovo romanzo "Una domenica"

  • La musica e il pensiero di Faber con il live della Bandeandré e il libro di Paolo Finzi

  • "Zac e i Coltivatori Diretti", un dialogo con Antonio Sangiorgi e Giuseppe Di Paolo

  • La letteratura che racconta il teatro: Cinzia Dezi presenta “La Smania”

  • Marcello Simoni chiude GialloLuna NeroNotte con "un enigma" ambientato a Ravenna

  • "I Prit", il viaggio nel mondo dei detti popolari sui preti di Paolo Turchetti

  • Valerio Massimo Manfredi riflette su come amare l’Italia senza essere nazionalisti